ANNO 20 n° 263
Operazione Tsunami, altri 3 arresti
Presi tre romani, di 22, 24 e 57 anni, ora finiti in carcere a Regina Coeli
I ringraziamenti ai carabinieri da parte dei genitori di alcuni giovani ascoltati

RONCIGLIONE - Operazione Tsunami: altri tre arresti. Sempre frenetica in questi giorni l’attività dei carabinieri della Compagnia di Ronciglione nell’ambito delll'operazione contro lo spaccio di droga che nei giorni scorsi ha portato a più di 21 arresti e la denuncia di decine di persone per traffico di sostanze stupefacenti. Ieri i militari del Nucleo operativo e radiomobile di quella compagnia hanno tratto in arresto altri tre uomini di Roma rispettivamente di 24, 22 e 57 anni, sempre con l’accusa di concorso continuato in spaccio di sostanze stupefacenti.

 

L’arresto è scaturito da una richiesta dei carabinieri all’autorità giudiziaria capitolina in ordine alle posizioni di alcuni indagati residenti nella capitale.

 

I provvedimenti, emessi dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma che ha concordato pienamente con la tesi degli investigatori, suffragata dalle testimonianze delle persone escusse in questi giorni, sono stati eseguiti nella giornata di ieri.

 

Dopo le formalità di rito due degli arrestati sono stati tradotti presso le proprie abitazioni mentre il terzo è stato tradotto presso la casa circondariale di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

 

Intanto i militari continuano ad ascoltare persone. Negli ultimi giorni alcuni genitori di ragazzi sentiti nell’ambito dell’indagine hanno espresso la propria gratitudine al comandante della Compagnia di Ronciglione per il positivo risultato ottenuto nella lotta al traffico degli stupefacenti tra i più giovani.




Facebook Twitter Rss