ANNO 21 n° 25
SU VITERBOPOST
Una giornata
alla Special Olympics
26/06/2013 - 04:00

VITERBO - Qui il podio non è mica a scalini, dove c’è chi scende e c’è chi sale. Qui il podio è una livella, e forse sarebbe piaciuto tanto a Totò: tutti sono alla stessa altezza, tutti ricevono una medaglia. E tutti esultano, s’abbracciano, tra gli applausi dei genitori, dei tecnici, dei curiosi. Perché anche la vittoria, soprattutto la vittoria, è una cosa va condivisa, agli Special Olympics. Niente invidie e niente gelosie, e forse è questo che rende speciali questi atleti provenienti da tutta Italia, che hanno macinato chilometri per farsi una nuotata, per vincere o per perdere, e per festeggiare.

LEGGI L'ARTICOLO SU VITERBOPOST




Facebook Twitter Rss