ANNO 18 n° 85
Azionariato, Padova esempio da seguire
La società sta modificando lo statauto per agevolare i contributi dei tifosi
26/06/2014 - 10:08

TUSCANIA - (d.s.) Prosegue la sottoscrizione popolare per aiutare il Tuscania Volley. Nei bar, nelle piazze nei luoghi di rtitrovo l'argomento preferito è la campagna per sostenere la società di pallavolo. La proposta lanciata dal Comune di una sottoscrizione per venire immediatamente incontro alle esigenze della società ha fatto breccia nel cuore della gente. Già lo scorso sabato, quando la notizia è iniziata a circolare, in tanti si sono prodigati per reperire le prime risorse. L'obiettivo è coinvolgere quanti più tifosi possibile.

Ancora non ci sono stime ufficiali ma i dirigenti della società hanno sensazioni positive. Tanti privati chiedono informazioni su come aderire: i primi ad aver donato sono stati il sindaco Fabio Bartolacci e l'assessore al bilancio Leopoldo Liberati. Sta funzionando il passaparola: tutti vogliono diventare protagonisti di questa storia. Sia il primo cittadino che il presidente Pieri hanno più volte ribadito che ''ognuno deve sentirsi libero di donare quel che può. Si tratta di un gesto d'amore, di un atto di vicinanza verso una società che ha portato Tuscania nella grande pallavolo. Non è importante la cifra ma sentire il calore della gente è un fattore che riempie d'orgoglio''.

La prima stima ufficiale ci sarà sabato, dopo una riunione per verificare quanto è stato raccolto. Qualora le risultanze fossero positive si potrebbe studiare una formula per approdare a qualcosa di più sosfisticato, l'azionariato popolare e far confluire la massa dei tifosi all'interno della società, magari con un loro rappresentante. Ad esempio nei giorni scorsi a Padova, per il ritorno in A1, è stata lanciata la campagna di azionariato ''In volo con voi''. Ed é questo l'esempio che la societá del Tuscania sta seguendo. E nel resto dello Stivale ci sono diverse esperienze che hanno avuto successo. Inoltre va detto che la federazione impone alle società di massima serie di cambiare il loro status e diventare società di capitali (srl). A tal proposito si sta modificando lo statuto per rispettare i regolamenti e in futuro (magari) allargare la base societaria.

Per quanto riguarda gli sponsor è stato già chiuso il contratto con Italiana Assicurazioni che già lo scorso anno è stata al fianco del Tuscania e si punta a coinvolgere altri investitori. Oltre al lato sportivo, si punta su quello sociale. I dirigenti del sodalizio hanno ricevuto i complimenti dai bergamanschi in occasione della finale per l'accoglienza. Ecco anche da questo punto di vista il biglietto da visita è rassicurante.




Facebook Twitter Rss