ANNO 20 n° 51
Calci e pugni a carabinieri, un arresto e un ricercato
Padre e figlio accusati di resistenza e lesioni
13/01/2014 - 09:23

CAPODIMONTE - Padre e figlio litigano tra loro, poi si rivolgono ai carabinieri per dirimere la contesa ma mentre spiegavano i motivi della contesa, si sono improvvisamente scagliati contro i militari, colpendoli a calci e pugni. Per questo motivo, il padre è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, mentre il figlio è riuscito per il momento a far perdere le sue tracce ed è tuttora ricercato. E' accaduto a Capodimonte nel pomeriggio di sabato scorso.

Subito dopo l'aggressione, i due si sono allontanati dalla caserma a bordo della loro auto. Poco dopo, i carabinieri hanno bussato alla porta della loro abitazione e hanno arrestato il padre. Ma non hanno trovato il figlio che, temendo le conseguenze del gesto, si era subito dileguato 

E per evitare l'arresto non è rincasato nemmeno la notte. Ora è ricercato in tutta la provincia di Viterbo e i carabinieri stanno tentando di individuare il luogo in cui potrebbe essersi rifugiato.




Facebook Twitter Rss