ANNO 20 n° 258
Comune Sutri - Al sindaco Cianti il sostegno di Marini
Il coordinatore provinciale del Pdl interviene sulle sulla crisi di maggioranza
20/11/2011 - 04:00

VITERBO - La crisi attraversata dalla maggioranza al comune di Sutri, dove il primo cittadino Guido Cianti (Pdl) ha revocato le deleghe di assessore e vice sindaco a Vincenzo Petroni (Udc), aprendo un falla nell'alleanza politica fra i due partiti, ha fatto sì che anche il coordinatoare provinciale del Popolo della Libertà Giulio Marini intervenisse nella vicenda.

''Dal primo istante in cui il sindaco Guido Cianti si è rivolto a me per informarmi della crisi che si è aperta all’interno della maggioranza del comune di Sutri, sono stato costantemente al suo fianco seguendo da vicino il corso delle tensioni nate nella compagine di governo - ha dichiarato Marini -. In questo reciproco e ininterrotto confronto instaurato immediatamente con il sindaco, c’è stato modo di prendere atto delle possibili soluzioni per quella che era la natura dell’attrito che era sorto. In questa fase è apparsa subito chiara la volontà di Cianti di gestire la crisi localmente, senza interferenze del partito, ma anche senza alzare troppo i toni di una questione delicata, per cui si auspicava un clima pacato e disteso per favorire una mediazione''.

''Come coordinatore provinciale del Pdl ho ritenuto opportuno e doveroso rispettare questa linea e lasciare a Cianti la libertà e la serenità di individuare la soluzione, a suo avviso migliore, a questa crisi, considerando soprattutto il fatto che essa investe il rapporto fiduciario tra sindaco e assessore e come tale andava ricomposta ricercando un punto di equilibrio tra le parti coinvolte - ha aggiunto Marini -. Il partito è stato, e continua a essere, per il sindaco Cianti una presenza sicura, ma discreta, a cui può rivolgersi in qualunque momento ritenga necessario e opportuno aprire la trattazione della vicenda a un tavolo più ampio''.

Facebook Twitter Rss