ANNO 21 n° 49
Defensor d'assalto
per l'andata salvezza
Domani al PalaMalè arriva Siena
obiettivo partire bene
06/04/2013 - 15:14

VITERBO - Chiusa due settimane fa la stagione regolare, la Defensor ritrova in questa domenica proprio l’avversaria che aveva affrontato e sconfitto nell’ultimo impegno del girone di ritorno. Le gialloblù di coach Carlo Scaramuccia se la vedranno infatti con la Consum.it Siena nel primo atto della serie playout, con in palio la permanenza in serie A2 anche per la prossima stagione.

Un obiettivo decisamente importante che la Defensor cercherà di raggiungere, allungando la striscia positiva di due successi con cui ha chiuso la prima fase del campionato e confermando, al tempo stesso, la superiorità nel confronti delle toscane mostrata sia all’andata che al ritorno. I due precedenti hanno infatti visto altrettanti successi delle gialloblù, con un copione simile fatto di due periodi di equilibrio seguiti dall’allungo viterbese nel secondo tempo: in questa occasione, però, il quintetto di casa sarà costretto a fare i conti con una lunga lista di problemi fisici, arrivati proprio nel momento più importante della stagione.

In forte dubbio e molto vicina al forfait c’è soprattutto Chiara Serafini, alle prese con una contrattura muscolare che le ha impedito di allenarsi, ed anche per Lorenza Spirito si tenterà un recupero in extremis dal momento che la ex Orvieto è ferma da mercoledì per un violento attacco febbrile e, sino alla mattinata di sabato, era ancora a letto con oltre 38°.

Problemi influenzali anche per capitan Romagnoli che però sembra aver smaltito la febbre e potrebbe essere regolarmente a disposizione. Maggiori dubbi per Eleonora Lascala che, durante l’allenamento di rifinitura del venerdì sera, ha riportato una distorsione alla caviglia sinistra ed è a forte rischio di forfait. Quattro giocatrici diverse ma che fanno tutte parte del reparto esterne, un guaio in più per coach Scaramuccia che non nasconde una certa preoccupazione: “I precedenti della stagione regolare non contano – afferma il tecnico gialloblù – perché i playout sono tutta un’altra cosa. Non nascondo che partivamo con i favori del pronostico ma le disavventure della settimana hanno complicato di molto la situazione. Siena verrà a Viterbo per cercare il colpo, la pressione sarà certamente sulle nostre spalle, anche per via del fattore campo, ma ho chiesto alla squadra di stringere i denti e, a chi scenderà in campo, dirò che ho bisogno del massimo contributo possibile perché gare come questa si vincono solamente con una prova corale di spessore”.

La palla a due è prevista alle 18 e ad arbitrare l’incontro saranno i signori Luca Santilli di Recanati e Alessio Dionisi di Fabriano.




Facebook Twitter Rss