ANNO 18 n° 327
Domenica e lunedì, alle urne in 256.961
Le donne sono 131.696, gli uomini 125.265 - Oggi l'insediamento dei 295 seggi
23/02/2013 - 04:00

VITERBO – Con le operazioni d’insediamento dei 295 seggi nella Tuscia, prendono il via oggi pomeriggio le operazioni per la tornata elettorale di domani (domenica 24) e dopodomani (lunedì 25 febbraio). Si vota per l'elezione della Camera dei deputati e il Senato nonché per l'elezione del governato del Lazio e il consiglio regionale. 

Per le regionali gli elettori in provincia di Viterbo sono 256.961, di cui 131.696 donne e 125.265 uomini. Possono votare tutti i cittadini italiani che hanno compiuto 18 anni.

CLICCA PER LEGGERE I DATI DELLE REGIONALI COMUNE PER COMUNE

Per la Camera dei Deputati, invece, gli elettori sono 251.521, di cui 129.181 donne e 122.340 uomini. Anche in questo caso possono votare solo i cittadini italiani che hanno compiuto 18 anni. 

CLICCA PER LEGGERE I DATI DELLA CAMERA COMUNE PER COMUNE

Per il Senato, dove possono votare solo i cittadini italiani che hanno compiuto 25 anni, gli elettori sono 232.369, di cui 119.976 donne e 112.383 uomini.

CLICCA PER LEGGERE I DATI DEL SENATO COMUNE PER COMUNE

Gli elettori delle regionali sono circa 4.500 in più di quelli della Camera in quanto le liste comprendono anche gli italiani residenti all’estero, che potranno votare solo rientrando in patria. Per le politiche, invece, possono votare nei paesi di residenza, quindi i loro nomi non sono riportati nelle liste elettorali.

Nei 295 seggi allestiti in provincia di Viterbo sarà impegnato un piccolo esercito: 295 presidenti, altrettanti segretari e 4 scrutatori. Complessivamente saranno quindi mobilitate 1.770 persone, oltre a un numero imprecisato di rappresentanti di lista.

Nel capoluogo, gli elettori sono complessivamente 52.950, di cui 27.640 donne e 25.310 uomini. I seggi allestiti in città e nelle frazioni sono 66.

Saranno allestite anche sezioni ospedaliere nei luoghi di cura con più di 100 posti letto. Nelle strutture più piccole, invece, i degenti potranno votare nei cosiddetti ''seggi volanti''. Un sezione speciale, collegato al seggio 32 (Santa Barbara) sarà istituito anche nel carcere di Mammagialla per permettere ai detenuti di votare.

I seggi saranno aperti dalle 8 alle 22 di domenica e dalle 7 alle 15 del lunedì. Subito dopo avrà inizio lo scrutinio delle schede. Si comincia con il Senato per passare poi alla Camera. Il martedì, a partire dalle 14, verranno scrutinate le schede delle regionali.

Gli elettori dovranno presentarsi ai seggi muniti di un documento di identità e del certificato elettorale. Chiunque lo avesse smarrito, può richiederne una copia nel comune di residenza che, per l’occasione sarà aperto anche la domenica.

Facebook Twitter Rss