ANNO 18 n° 204
La settimana decisiva di Michelini
Oggi vertice del Pd, poi le civiche; si attende la convocazione del vertice di maggioranza
07/03/2016 - 10:35

VITERBO – Crisi in comune, la settimana si preannuncia come decisiva per sciogliere i nodi arrivati al pettine e aprire una nuova fase nell’amministrazione Michelini. Mercoledì è dato come il giorno buono per risolvere la situazione interna al Partito Democratico e arrivare alla decisione per il nuovo capogruppo. In pole position la figura di Mario Quintarelli, non ancora chiaro chi potrebbe invece essere il suo vice. Altamente probabile la riconferma di Aldo Fabbrini.

 

A inizio settimana si vedranno anche i Mo.Ri di Palazzo dei Priori o meglio l’aggregazione delle liste civiche che sostengono il sindaco. Espletati questi due passaggi la palla passa al primo cittadino, che è chiamato a dare seguito agli annunci di convocazione di una riunione di maggioranza. Riunione fondamentale per guardarsi in faccia e stendere gli attriti. La strada da percorrere si chiama programma di scopo, una serie di cinque-sei punti da concretizzare nei prossimi mesi, per poi tirare una riga sui risultati prima del delicato momento dell’approvazione di bilancio.

 

Gli animi continuano a rimanere burrascosi, come palesato all’ultimo consiglio di giovedì in occasione dell’interrogazione sulla delibera 62, che autorizza la realizzazione su buona parte del centro storico di Caffeina Winter. Un qualcosa che, portato in aula dalle minoranze, ha fatto bollire il sangue nelle vene dei sette. I punti interrogativi degli stessi sono tornati a farsi giganti al termine della domanda: ''Michelini ha davvero intenzione di cambiare lo stile di governo?''. Il tema tornerà a farsi sentire nel faccia a faccia tra tutti gli elementi della maggioranza. L'incontro dovrebbe svolgersi dopo il consiglio di giovedì, nuovo banco di prova della tenuta della maggioranza.




Facebook Twitter Rss