ANNO 18 n° 204
Lavoratori senza stipendio da tre mesi
La Uil Flp invia la diffida al pagamento al San Raffaele: ''Ritardi non tollerabili''
09/10/2013 - 13:46

VITERBO - ''Da tre mesi senza stipendio''. La Uil Fpl alza la voce sulla situazione dei lavoratori di Villa Buon Respiro. Infatti non sono state pagate le mensilità di luglio, agosto e settembre e il sindacato ha inviato la diffida al San Raffaele Spa la proprietaria della struttura. ''Siamo costretti, davvero nostro malgrado – commenta il segretario provinciale Angelo Sambuci - a redigere la diffida dalla circostanza che i lavoratori della struttura di Villa Buon Respiro non percepiscono la retribuzione del lavoro svolto dal mese di luglio 2013; in altri termini non sono stati corrisposti gli stipendi di luglio, agosto e settembre''.

Sambuci scende nel dettaglio: ''Siamo stati informati delle problematiche che darebbero causa a tali gravi violazioni dei diritti dei lavoratori, e noi non affermiamo che vi possano essere ragione non dipendenti interamente dalla volontà del San Raffaele, ma il mancato pagamento delle retribuzioni è divenuta una regola; e noi non possiamo accettare la regola che i lavoratori siano retribuiti con tre o quattro mesi di ritardo''.

''In un momento in cui tutti affermano di volersi sforzare per alleviare le condizioni dei lavoratori, inasprite della crisi – conclude Sambuci - non riusciremo più a tollerare ancora a lungo che al lavoro non corrisponda la giusta retribuzione; né possiamo tollerare indegni giochi al rimpallo: se la responsabilità è della Regione è giusto pretendere quanto dovuto, ma i lavoratori vanno ugualmente pagati''.




Facebook Twitter Rss