ANNO 18 n° 175
Nofri: ''La Viterbese ha voglia di rivalsa''
Il tecnico verso l'Ostia Mare: ''Imperativo cancellare Arzachena''
05/01/2016 - 09:56

VITERBO - Prima la buona notizia che tutti aspettavano: ''Gli esami specifici svolti su Marco Pomante (difensore fermo dallo scorso 17 dicembre dopo un piccolo malore, ndr) hanno avuto un esito ottimo. Il giocatore, che ora avrà solo bisogno di ritrovare il campo, è rientrato nel gruppo e tornerà presto a disposizione del mister''. E il caso è chiuso.

 

Ad annuciarlo è il direttore generale della Viterbese, Massimo Racioppa, presente, insieme al patron Piero Camilli, al direttore sportivo Vincenzo Minguzzi, il tecnico Federico Nofri e una nutrita parte della rosa, alla presentazione ufficiale della nuova maglia gialloblu, quella con il Leone con cui Scardala e soci proveranno l'assalto alla Lega Pro.

 

E' stata occasione, questa, anche per parlare dell'iimminente gara interna contro l'Ostia Mare, che il prossimo 6 di gennaio, giorno della Befana, riaprirà ufficialmente i cancelli del campionato con l'inizio del girone di ritorno.

 

Una partita molto attesa da tutto l'ambiente gialloblu, e soprattutto dal tecnico Nofri, voglioso di tornare a giocare e cercare di mettere alle spalle subito quel ko di Arzachena nell'ultima gara dell'anno che ha un po' guastato il Natale: ''Quando si riparte dopo una sosta le insidie possono essere dietro l'angolo. Noi però ci siamo allenati molto bene, veniamo da una sconfitta ingiusta - sottolinea - Tutta la squadra ha voglia di rivalsa e dobbiamo cercare di ripartire subito da questa gara contro l'Ostia Mare e riportarci a ridosso delle prime''.

 

Per incominciare così nel migliore dei modi quel mese di gennaio che il tecnico vede decisivo per l'economia del campionato: ''Un mese detrminante. Queste prime cinque gare (due nell'arco di quattro giorni, ndr) penso che saranno decisive per creare quella spaccatura su quelle che saranno le pretendenti alla vittoria finale. E chiaro che si penserà ad una alla volta - ragiona Nofri - ma sono certo che in questo periodo ci si giocherà molto''.

 

C'è stato anche spazio per parlare col il diesse Minguzzi, che tra una domanda di mercato e l'altra, e la possibilità di vedere nuovi under in rosa, ha anche posto l'attenzione su un particolare che alla fine potrebbe risultare determinante. ''Questa è una squadra che può tranquillamente savarsi in Lega Pro. Piacerbbe vedere più spinta da parte del pubblico visto anche come stanno andando le cose in questo momento''.




Facebook Twitter Rss