ANNO 20 n° 48
Ostacolo Cerveteri per la Sorianese
Sui Cimini torna l'ex tecnico Antolovic: i rossoblu vogliono accorciare sul Rieti
14/02/2014 - 16:07

VITERBO – (d.s.) La domenica di calcio che sta per arrivare si presenta particolarmente succosa per le compagini della Tuscia impegnate nel campionato di Eccellenza. Non solo Grifone – Viterbese che per i gialloblu serve a conservare il primato: ma anche sfide interessanti che riguardano la zona play off e quella play out. Andando con ordine la Sorianese riceve il Cerveteri con due obiettivi: riscattare il brutto ko dell’andata e sperare in un paso falso del Rieti (impegnato a Monterotondo Scalo), il Monterosi aspetta il Villanova, il Montefiascione deve rialzarsi contro il Futbolclub, la Caninese va a Montecelio per schiodarsi dall’ultima posizione. Il turno di domenica 16 febbraio è tutto mattutino: infatti non ci saranno gare pomeridiane dal momento che Viterbese e Rieti sono impegnate alle 11.

NUOVA SORIANESE – CERVETERI I cimini vogliono proseguire la corsa a caccia della seconda piazza. Sotto la gestione Scarfini la Sorianese ha cambiato passo: il tecnico è convinto di poter riprendere il Rieti, ora cinque lunghezze più su. E allo scontro diretto mancano quindici giorni. In Sabina i rossoblu si giocano tutto: e sperano nel passo falso del Rieti a Monterotondo Scalo. Infatti gli amaramtocelesti giocano contro il Città di Monterotondo di Toscano, De Francesco e Italiano. Una squadra profondamente modificata dal mercato di riparazione che deve allontanarsi dalle secche della classifica. Non sarà una passeggiata per il neo tecnico Roberto Gasparri: ed è quello che si augura la Sorianese che deve fare il suo contro il Cerveteri. La gara sarà il ritorno sui Cimini di Daniele Antolovic che lo scorso anno è stato per qualche mese allenatore della Sorianese. I rossoblu vogliono giùà da domani accorciare le distanza dal Rieti per poi giocarsi il tutto per tutto nella sfida dello Scopigno

REAL MONTEROSI – VILLANOVA Scontro d’alta classifica al Martoni che in pochi avrebbero potuto prevedere nelle zone alte della classifica. E si tratta di due squadra ben allenate e molto organizzate che senza l’assillo del risultato ad ogni costo si stanno togliendo molte soddisfazioni. Il Monterosi ha battuto Viterbese e Rieti, il Villanova ha fermato il Rieti sul pareggio e ha fatto soffrire la Viterbese. Bastano questi indizi per capire che sarà una partita interessante tra due squadre molto simili anche nelle statistiche: pochi gol subiti (entrambe a quota 18), pochi anche quelli fatti (22 il Monterosi, 23 il Villanova). La banda di Scorsini, che in settimana ha fermato in amichevole la Lazio primavera, vuole subito riscattare la sconfitta di Civitavecchia, il Villanova viene dal ko nella stracittadina contro il Montecelio.

MONTEFIASCONE – FUTBOLCLUB Non vince da undici giornate il Montefiascone. Un digiuno che dura dal 17 novembre, dal 4-0 rifilato al Fregene. Da allora un magrissimo bottino fatto di tre pareggi e otto sconfitte. E’ arrivato il momento di invertire la rotta prima che sia tropo tardi e prima che i gialloverdi vengano definitivamente risucchiati nei play out. Ora sono ai margini della zona rossa, ma bisogna stare molto attenti a commettere ulteriori passi falsi. Il Futbolclub è squadra da prendere con le molle: gruppo giovane e sbarazzino che gioca senza assilli e che ha tenuto in ansia anche la corazzata Viterbese. Serve il miglior Montefiascone: i bonus stanno finendo.

MONTECELIO – CANINESE Ultima chiamata anche per la Caninese. La squadra di Sperduti è in fondo alla graduatoria: serve uno scatto d’orgoglio per dare un segnale di vitalità. I maremmani (al pari del Montefiascone) devono recuperare il match non disputato domenica scorsa e rinviato a causa delle piogge abbondanti che hanno reso il Piermattei una risaia. Adesso per la Caninese non ci sono altre soluzioni: un successo è l’unica medicina per continuare a sperare.




Facebook Twitter Rss