ANNO 18 n° 146
Pd, slitta la riunione del gruppo
Lo scongelamento della crisi riparte dalla prossima settimana
20/02/2016 - 10:34

VITERBO – Scongelamento della crisi, slitta alla prossima settimana la riunione del gruppo comunale Pd. L’incontro rappresenta uno snodo centrale durante il quale verranno tracciate le rotte dei punti di sutura da mettere per ricomporre in qualche modo la maggioranza. In un primo momento era stato ipotizzato per oggi, ma impegni di diversi consiglieri hanno spinto per il posticipo, scavallando il fine settimana. Ancora non c'è un giorno preciso, ma è questione di ore.

 

La situazione che si preannuncia è comunque quella della soluzione, in qualche modo già comunicata da Serra, e confermata dopo la riunione di giovedì pomeriggio del gruppo dei sette. Un gruppo che non sta attraversando bene questa delicata fase e non mancano i malpancismi e i laceramenti. Si è deciso di mettere la parola fine sull’ipotesi notaio, chiudendo di fatto quella porta. A questo punto l’unica strada possibile è il ritorno in consiglio comunale, anche se non tutti i sette probabilmente seguiranno la via.

 

Particolarmente scomodo sarebbe per Arduino Troili, che bruciò già la sua sedia in quel del ''Focarone'' di Bagnaia. Ritorno indigesto anche per una delle più intransigenti sulla linea de ''l’esperienza Michelini è finita'', ovverosia Melissa Mongiardo. Il resto, non certo con il sorriso, è invece disposto a imboccare la via del ritorno in sala d’Ercole. E’ anche ventilata, nelle ultime ore, un’ipotesi di appoggio esterno del gruppo dei sette all’amministrazione Michelini.

 

Una mossa che permetterebbe al gruppo dei sette di non sciogliersi come neve al sole e forse ritrovare anche la quadra per ricompattarsi in consiglio. Se questa ipotesi, considerata però al momento marginale, dovesse essere percorsa i sette funzionerebbero d’appoggio a un governo di scopo che cercherebbero di condizionare al massimo. Non resta che attendere gli sviluppi.




Facebook Twitter Rss