ANNO 20 n° 115
Ritrovato il corpo di Leonello Catalani
E' stato avvistato ieri da alcuni passanti sulle rive del lago di Vico
02/01/2014 - 10:49

SORIANO NEL CIMINO – Ritrovato il corpo di Leonello Catalani, l'architetto e professore 54enne di Sant'Eutizio, Soriano, che aveva fatto perdere le tracce di sé lo scorso 17 novembre. Il corpo di Catalani è stato avvistato ieri da alcuni passanti sulla riva del lago di Vico, nei pressi di Caprarola. Catalani aveva addosso ancora portafogli e documenti, elementi questi che hanno permesso il suo riconoscimento. Sul posto sono intervenuti subito i carabinieri di Soriano e il medico legale. Ora si attende che il pm Renzo Petroselli dia disposizione per l’esame autoptico. Da quanto si apprende, pare che sul corpo dell’architetto non ci siano segni di violenza, l’ipotesi del suicidio quindi è quella che resta più accreditata.

 

L'ultimo ad averlo visto, quel sabato di novembre, era stato il fratello Vincenzo. “L'ho chiamato per avvisarlo che stavo per andarlo a trovare”, aveva raccontato l'uomo ai carabinieri e anche alle telecamere di “Chi l'ha visto”, trasmissione che si è occupata più volte del caso Catalani. “Mi ha detto che stava per uscire perché aveva un appuntamento a Viterbo. Ho insistito con la scusa che dovevo prendere un po' di salvia e, allora, mi ha detto che mi avrebbe aspettato”. Ma quando Leonello gli aveva aperto la porta, il fratello era rimasto sorpreso. “Aveva indosso abiti dismessi, non era ancora pronto per uscire, dunque non capivo tutta quella fretta tradita dal tono di voce”. Il giorno successivo, domenica, non si era presentato al pranzo dagli anziani genitori come era solito fare. “Intorno alle 14,30 l'ho chiamato sia al telefono di casa che sul cellulare: entrambi squillavano ma non mi ha risposto”, aveva raccontato ai microfoni della trasmissione di RaiTre il fratello minore Dino. “Lì per lì non mi sono preoccupato più di tanto”. Ma avrebbe iniziato a farlo di lì a breve. “Il lunedì – aveva aggiunto Dino - mi hanno chiamato dalla scuola per dirmi che non si era presentato e mi sono rivolto ai carabinieri per sporgere denuncia”.

 

I familiari di Catalani, che non era sposato nè aveva figli, attendevano proprio in questi giorni la risposta della Scientifica che stava analizzando il suo pc, visto che dall’analisi del suo cellulare none era emerso niente di rilevante.




Facebook Twitter Rss