ANNO 18 n° 231
Sodalizio al voto per il rinnovo
Mecarini e Rossi in attesa della proclamazione, sfida aperta su vicepresidenza e consiglio
20/02/2016 - 10:36

VITERBO – È il giorno del voto per il Sodalizio di Santa Rosa. Oggi pomeriggio alle 17,30, all’interno della ex chiesa della Pace, è convocata l’assemblea ordinaria dei soci effettivi. Si va al rinnovo delle cariche, anche se per quelle di presidente e capofacchino non c’è partita. Tutti d’un sentimento su Massimo Mecarini e Sandro Rossi, che dovranno attendere solo la proclamazione.

 

La scorsa settimana infatti, al momento della presentazione delle candidature, non si sono materializzati sfidanti. Così il duo Mecarini-Rossi, che ha segnato la storia del Sodalizio dal 2008, continuerà a guidare la famiglia dei facchini per altri tre anni.

 

Ma c’è altro da eleggere. A dover essere rinnovati, per il triennio 2016-2019, sono infatti il consiglio direttivo: presidente, vice presidente, capo Facchino e 5 consiglieri, il collegio dei probiviri e il collegio dei revisori dei conti.

 

Le votazioni si terranno secondo la modalità dello scrutinio segreto; le operazioni di voto termineranno alle ore 20,00; successivamente si procederà allo scrutinio e alla proclamazione degli eletti.

 

Possono candidarsi ed essere nominati in seno al consiglio direttivo i soci effettivi con i seguenti requisiti: presidente, 20 anni di trasporto; vice presidente, 20 anni di trasporto; capo facchino, 20 anni di trasporto; consigliere, 10 anni di trasporto. Aperta la sfida per la vicepresidenza che vede un testa a testa tra Ferdinando Marignoli e Alessio Malé. Dovranno inoltre essere scelti cinque consiglieri dai sette che si sono presentati: Paolo Moneti, Luigi Aspromonte, Danilo Franci, Giovanni Serafini, Gianluca Roselli, Romolo Tredici, Massimiliano Perandria.

 

Riconfermati, sempre in assenza di altri pretendenti, anche i membri del collegio dei probiviri: Danilo Frittelli, Roberto Cepparotti, Giuseppe Cepparotti; e dei revisori dei conti: Andrea Schiaffino, Roberto Merlani, Massimo Corinti.




Facebook Twitter Rss