ANNO 20 n° 50
Solenne celebrazione in onore della patrona Santa Barbara
05/12/2012 - 13:41

Barbarano Romano rinnova la sua devozione alla grande patrona Santa Barbara ed anche per questo anno il comune viterbese si è ammantato a festa per onorare la grande martire cristiana, fulgido esempio di fede ed impavido valore umano. 

Santa protettrice dei Vigili del Fuoco, dei minatori e in generale dei lavori pericolosi, la figura di Santa Barbara è molto venerata a Barbarano Romano e la cittadina realizza sempre dei grandi festeggiamenti in Suo onore. 

Anche per questo anno, infatti, un immensa folla di barbaranesi ha partecipato alla solenne processione del 4 dicembre insieme all’Amministrazione comunale al completo ed alle autorità civili e religiose. Presente alla cerimonia anche una delegazione delle Confraternite di Villa San Giovanni in Tuscia e di Vejano. 

Al passaggio della sacra reliquia della Santa, è scoppiato il fragoroso e simbolico sparo di mortaretti, a testimoniare l’affetto di tutta la popolazione per la sua amata Patrona. 

Il pomeriggio è stato allietato dalla brillante esibizione dell’associazione “Accussì” che ha presentato lo spettacolo “Sykilos”, un piacevole viaggio musicale dai miti della Grecia alle assonanze contemporanee. 

Non è mancato un momento conviviale per tutti con il lauto banchetto organizzato dalla locale Pro Loco che si è anche distinta per aver gentilmente offerto anche il rinfresco per le Confraternite presenti e la banda musicale. 

Martedì prossimo, 11 dicembre, in occasione dell’Ottavario di Santa Barbara, è prevista la cerimonia per la deposizione della Santa ed in serata il grandioso spettacolo pirotecnico che ha subito un rinvio lo scorso martedì a causa delle impervie condizioni meteo. 

“Ringrazio tutta la popolazione e le associazioni per aver nuovamente testimoniato questo grande tributo alla nostra amata Patrona - sottolinea il sindaco di Barbarano Romano Rinaldo Marchesi -. “Siamo legati al culto di una grande Santa e Barbarano Romano risponde sempre con grande affetto alle sue celebrazioni”.

 

 

 




Facebook Twitter Rss