ANNO 20 n° 258
Stagione Borgiana ospita le ''Orme'' in Tour
Il 19 luglio sul palco della Fortezza di Nepi la storica band italiana
17/07/2013 - 11:44

VITERBO - La Stagione Borgiana continua a riservare sorprese su sorprese. Dopo il Festival Canoro MUSICALIA, il grande concerto di Ambrogio Sparagna e dell’Orchestra Popolare Italiana, dopo la settimana dedicata all’iRock Music Festival e il concerto beatlesiano delle Penny Ladies, ecco un grande avvenimento musicale che approda il 19 luglio sul palco della Fortezza dei Borgia di Nepi: Le Orme in Tour. La storica band italiana ha inserito Nepi tra le date del Tour 2013 e promette uno spettacolo che accontenterà non solo i cultori del prog italiano, ma anche i più giovani, con atmosfere e suoni nient’affatto datati.

Parlare delle Orme è parlare della storia della musica italiana. La loro storia inizia nel 1966 con un genere che, sullo scorcio degli anni ‘70, spopolava nel mondo: la musica prog, il cosidetto rock sinfonico proposto da gruppi leggendari quali Genesis, Emerson Lake and Palmer, Pink Floyd. Subito raggiungono i vertici delle classifiche italiane e ci rimangono per parecchi anni.

In seguito, oltre al genere prog a cui sono legati e che ne ha decretato la fama a livello mondiale attraverso tournée in Giappone, Corea, Messico, Canada, Stati Uniti, Brasile, Argentina, oltre a diversi paesi europei, Le Orme compongono brani pop partecipando a diverse edizioni del Festival di Sanremo e a migliaia di concerti nelle piazze più importanti di tutt’Italia.

Impossibile parlare di numeri: decine di album all’attivo, milioni di copie vendute in tutto il mondo, presenza di album nella “hall of fame” della musica prog mondiale, decine di tournee, migliaia di concerti.

Le Orme sono reduci ora da una due anni di intensa attività discografica e concertistica tra cui un importante festival a Tokyo assieme ai Pooh e una ventina di concerti assieme ad una altra band storica del panorama progressive mondiale: il Banco del Mutuo Soccorso. La loro performance sarà caratterizzata da alcuni brani tratti daì loro album più importanti: “Uomo di Pezza” , “Felona e Sonora”, “Collage” e altri ancora. L’ingresso, come sempre nella Stagione Borgiana 2013, è gratuito, grazie alla lungimiranza della Direzione Artistica di Gregorio Puccio ed Emiliano Di Vozzo, cui si deve questa perla nella programmazione di questa estate nepesina.

Altre info su www.stagioneborgiana.it




Facebook Twitter Rss