ANNO 18 n° 231
Viterbese non far la stupida stasera
Ostacolo Trastevere per i gialloblu
Trasferta delicata oggi (14,30) per gli uomini di Nofri, attesi dall'ex Pirozzi
06/03/2016 - 10:57

VITERBO – Viterbese, a Roma non fare la stupida stasera e non ti fidare del Trastevere! In vista dell’incontro di oggi pomeriggio allo stadio ''Vittorio Bachelet'' di Monteverde contro la coriacea compagine dell’ex di turno Sergio Pirozzi (fischio d’inizio ore 14,30), valevole per la 27sima giornata del campionato di serie D, girone G, la parola d’ordine in casa gialloblu è: niente passi falsi.

 

Dopo la fondamentale vittoria di una settimana fa contro il Grosseto in casa, il morale della capolista è alle stelle, ma sottovalutare la trasferta odierna potrebbe essere un errore che i gialloblu non devono assolutamente commettere. Ne è consapevole il patron, Piero Camilli, che in settimana ha più volte avvertito la squadra sulle insidie che l’incontro di oggi potrebbe nascondere, e ne sono consapevoli anche mister Nofri e i suoi ragazzi. Uscire con tre punti dal ''Bachelet'' non sarà un’impresa facile, ma è l’unico obiettivo a cui capitan Scardala e compagni devono puntare.

 

La squadra di Pirozzi, neo promossa in serie D lo scorso anno dopo un sorprendente exploit in Eccellenza, in casa propria ha perso solo due volte nell’attuale stagione: ha subìto due sconfitte nelle altrettante gare interne a inizio campionato, con Grosseto e Rieti, le due principali inseguitrici della capolista Viterbese. Ha pareggiato con diverse squadre di alta classifica e ha battuto le altre, per conquistarsi la salvezza tranquilla che è l’obiettivo stagionale della società romana.

 

Questo dato in realtà non sorprende chi conosce Sergio Pirozzi, visto quanto e come l'ex tecnico gialloblù cura l'aspetto difensivo delle squadre che allena. Il Trastevere, dunque, è una squadra che in casa propria non lascia mai troppi punti agli avversari, e oggi pomeriggio non avrà nulla da perdere: per questo motivo, nonostante la differenze di classifica e ambizioni, la Viterbese non deve assolutamente sottovalutare l'incontro. Paradossalmente, la gara di oggi potrebbe rivelarsi ancora più delicata di quella con il Rieti, che arriverà al ''Rocchi'' dopo la sosta non il 20 marzo, come inizialmente previsto dal calendario, ma il 30 o addirittura il 6 aprile, visti i rinvii a causa del Trofeo di Viareggio. Vincere al ''Bachelet'' per i gialloblù significherebbe mettere in cassaforte tre punti in più, utili per tenere ancora a distanza di sicurezza i sabini.

 

Sotto il profilo tecnico, non sarà facile per gli attaccanti della Viterbese sfondare il muro difensivo del Trastevere. In settimana il tecnico Nofri e la squadra hanno anche visionato diversi filmati delle partite dell’avversario di turno (ma anche del proprio incontro di domenica scorsa contro il Grosseto), per analizzarne tutti gli aspetti. Niente deve infatti essere lasciato al caso.

 

L'allenatore gialloblu, che ieri ha diretto la rifinitura sul campo di Grotte di Castro, ha avuto in settimana buone indicazioni da parte dei suoi, tra i quali è tornato disponibile anche Vittorio Bernardo, infortunatosi contro il Grosseto. Mister Nofri ha quindi convocato l’intera rosa, compreso lo squalificato Stefano Selvatico, che però guarderà la gara dalla tribuna. Per il centrocampo, contemporaneamente al rientro di Cuffa dopo la squalifica, Nuvoli si candida per una maglia da titolare, soprattutto a seguito dell’ottima prestazione di sette giorni fa contro i toscani. E’ probabile che sia che Nofri scelga di riproporre il 4-3-1-2 vittorioso contro il Grosseto, sia che opti per il 4-4-2, il centrocampista sardo partirà comunque dal primo minuto.

 

Per il resto della formazione dipenderà tutto dal modulo scelto dall’allenatore della Viterbese: se proporrà il 4.-4-2, sulle corsie laterali è lecito pensare ad un inserimento a centrocampo di Mbaye da un lato e uno tra Neglia e Boldrini dall’altro; se, invece, insisterà con 4-3-1-2, più probabile l’inserimento di Ansini a fianco di Cuffa e Nuvoli, con il trequartista Belcastro (anche lui in grande spolvero contro il Grosseto) dietro le punte. Quasi scontata la conferma, almeno dall’inizio, della coppia d’attacco Invernizzi-Bernardo, se quest’ultimo risulterà completamente ristabilito. In difesa, infine, rientra anche Dierna dopo il turno di stop per squalifica: lui e il collega Pomante si competeranno un posto accanto a capitan Scardala, mentre sugli esterni se la vedranno Fe e Pandolfi, con Pini in porta.

 

Arbitrerà l'incontro tra Trastevere e Viterbese il signor Gabriele Bertelli di Busto Arsizio, coadiuvato dagli assistenti Davide Garofalo di Battipaglia e Vincenzo Montuori di Sapri.




Facebook Twitter Rss