ANNO 20 n° 115
Votanti in calo del 9,75% alla Camera, in aumento del 4,74% alle regionali
I dati definitivi dell'affluenza alle urne alle 22 di ieri nella Tuscia
25/02/2013 - 03:43

VITERBO – Crollo degli elettori alle politiche (-9,75%); sensibile aumento dei partecipanti alle regionali (+4,74%). Questo il quadro dell’affluenza alle urne alle 22 di ieri sera in provincia di Viterbo.

Per la Camera dei Deputati si è recato ai seggi il 54,13 degli aventi diritto. Nel 2008, alla stessa ora, aveva votato il 63,88%. Ancora più marcato il calo nel Capoluogo, dove si è passati dal 67,50 del 2008 al 56,71 di ieri sera (-10,79%).

Per le regionali, invece, ha votato il 52,96% degli aventi diritto. Nel 2010, alla stessa ora, aveva votato il 48,82%. Anche in questo caso, l’incremento registrato in città è stato superiore alla media provinciale (+8,89).

Il comune in cui l’affluenza è stata più alta, è stato Canepina con il 62,94 alle camera e il 61,26% alle regionali. Quelli in cui si è votato di meno, invece, sono stati Latera alle regionali, con il 43,64, e Monte Romano, con il 46,47 alla camera.

Il dato della Tuscia è più o meno in linea con l’andamento nazionale, sia per quanto riguarda il calo degli elettori alle politiche che l’aumento delle regionali (per le quali si vota in sole tre regioni: Lazio, Lombardia e Molise). Secondo gli osservatori il fenomeno potrebbe essere spiegato con l’ondata di maltempo che sta imperversando quasi in tutta Italia e che nel Viterbese si è contraddistinta per il freddo rigido, la pioggia e qualche spruzzata di neve sui Cimini.

A livello nazionale, alle 22 di ieri sera, aveva votato il 55,17% degli aventi diritto. Nelle precedenti elezioni, alla stessa ora aveva votato il 62,55% degli elettori. Dunque il calo è di oltre 7 punti percentuali. Balza invece al 55,71% (dato aggregato) l'affluenza per le regionali: era stata del 46,86% alle ultime regionali, crescendo quindi di circa 9 punti.

In particolare, è stata molto forte l'affluenza alle urne nel Lazio, dove si è recato alle urne il 53,19% degli aventi diritto. Alle precedenti regionali, l'affluenza, alla stessa ora, era stata del 43,39%. Record a Roma, dove ha votato per le regionali il 53,95% (41,30% tre anni fa).

In tutta la provincia le operazioni di voto si sono svolte regolarmente. L’unico “incidente” si è verificato a Vitorchiano, dove un esponente del Pd locale è stato sorpreso mentre passava un “santino” a un elettore all'interno del seggio. Sono intervenuti sia i carabinieri che la Digos. L’uomo è stato portato in caserma e, probabilmente, verrà denunciato.

I seggi riaprono questa mattina alle 7, per chiudere definitivamente alle 15. Subito dopo inizierà lo scrutinio delle schede. Si comincia con il Senato, poi sarà la volta della Camera. Alle 14 di domani, infine, inizierà lo sfoglio delle regionali.

Facebook Twitter Rss