ANNO 19 n° 348
"Andy Warhol...in the city", visita dell'ambasciatore slovacco a Viterbo

VITERBO - Stanislav Vallo, ambasciatore della Repubblica Slovacca ha fatto visita questo pomeriggio alla mostra "Andy Warhol...in the city".

Appassionato d'arte e conoscitore di Warhol, Vallo si è intrattenuto all'interno di Palazzo degli Alessandri per ammirare le opere del suo conterraneo. Infatti Warhol, nato Andrej Varola, sebbene nato in America aveva origine slovacche.  "Warhol, commenta Vallo in uno scritto dedicato proprio al padre della Pop Art, non ha mai reciso il legame con quella parte di famiglia materna e partena che nn si è mai spostata dalla Slovacchia ed è rimasta a vivere tra le dolci colline della parte orientale del mio paese".

Parole di apprezzamento per la mostra da parte dell’ambasciatore, che è giunto a Viterbo in visita privata: Vallo ha donato agli organizzatori il catalogo di una mostra dedicata al padre della Pop Art organizzata tre anni fa a Roma con con il patrocinio dell’ambasciata slovacca in Italia

“Andy Wharol…in the city” è composta da oltre settanta opere tra le più rappresentative del padre della Pop Art. Da segnalare che domenica 2 gennaio la mostra è stata visitata da oltre mille persone, con presenze significative da Umbria, Toscana e Campania. Sempre da oltre regione, inoltre, da segnalare in questi 40 giorni la presenza di numerose scuole, attratte dalla “Marilyn Monroe” del 1967, dal “Mao Tze-Tung” del 1974 o dalla la “Liz Taylor” del 1964.

Tutte le opere esposte sono autenticate dalla Fondazione Andy Warhol di Pittsburgh (Pennsylvania, Usa). La maggior parte proviene dalla collezione Rosini-Gutman di Riccione, le altre da collezionisti privati italiani e stranieri. La mostra, organizzata da Studio 1 di Viterbo e dalla Pubbliwork di Perugia, è stata allestita con il patrocinio e il contributo degli assessorati alla cultura di Regione Lazio, Provincia e Comune di Viterbo.

L’esposizione resterà aperta fino al 16 gennaio 2011. Questi gli orari di apertura: dal lunedì al venerdì 10.30-13.00 – 14.30-19.30; sabato e domenica orario continuato 10.30-19.30. Il costo del biglietto è 10 euro (ridotto 7 euro per studenti universitari, pensionati, militari, disabili e minori di 18 anni; gruppi scuola 3,50 euro previa prenotazione al numero 338.5687372). L’organizzazione, comunque, sta valutando l’opportunità di prorogare la mostra per un altro mese.




Facebook Twitter Rss