ANNO 18 n° 325
A Viterbo 734 auto ogni 1000 abitanti
Secondo il rapporto dell'Istat è al terzo posto in Italia per tasso di motorizzazione
26/07/2014 - 11:15

VITERBO – Con 734,8 auto ogni mille abitanti, Viterbo si piazza al terzo posto in Italia per tasso di motorizzazione. E' quanto emerge dal rapporto Istat sulla qualità dell'ambiente urbano relativo al 2013. Il dato, però, potrebbe essere pesantemente ''drogato'' dal fatto che Viterbo oscilla tra l'81° e l'85° posto nella graduatoria del costo dell'assicurazione auto (fino a qualche anno fa era addirittura all'ultimo posto), quindi, non poche compagnie di noleggio o società con grandi parchi-auto fissavano la loro sede legale fittizia in città per risparmiare sui premi assicurativi. Inoltre, a farle perdere qualche posizione in graduatoria ha contribuito l'addizionale provinciale, nel 2013 fissata al 14,5%.

La posizione di Viterbo, preceduta solo da L'Aquila (766,9 auto ogni e mille abitanti), Frosinone (739) è ancora più significativo se si tiene conto che il tasso di motorizzazione nei capoluoghi di provincia continua a scendere. La media nazionale, nel 2013, è stata di 613,2 autovetture ogni mille abitanti (-0,9% rispetto al 2012). Media che è di ben 121,6 auto inferiore al dato di Viterbo. Un risultato che fa letteralmente a pugni con la classifica (da molti ritenuta farlocca) de Il Sole 24 Ore che, alcuni giorni fa, ha assegnato proprio alla Tuscia la palma della provincia più sfigata d'Italia, in quanto avrebbe subito le ripercussioni più pesanti della crisi economica negli ultimi sette anni.

E' altrettanto singolare che il tasso di motorizzazione più elevato si registri in alcune città medie e piccole del centro e del mezzogiorno. Dopo Viterbo, infatti, si piazzano Potenza (724,7), Isernia (705,3), seguite da Vibo Valentia, Rieti, Perugia, Ragusa e Olbia, tutte con più di 700 autovetture per mille abitanti.

All'opposto si collocano, invece, alcune grandi città, prevalentemente del nord: Venezia e Genova innanzitutto (rispettivamente con 420,8 e 465,1 auto per mille abitanti), i cui centri storici, peraltro, sono in tutto o in parte inaccessibili alle auto private, ma anche Bologna (508,4), Firenze (521,0) e Trieste (521,9). Valori relativamente bassi (intorno alle 500 auto per mille abitanti) si rilevano anche a la Spezia e Barletta.

Fortunatamente, a Viterbo come nel resto d’Italia, stando all'Istat continua a crescere la quota delle autovetture meno inquinanti (classe euro 4 o superiore), che dal 2012 costituiscono la maggioranza del parco circolante nei capoluoghi di provincia. Nel 2013 hanno raggiunto il 53% del totale (erano il 50,1% nell'anno precedente e 46,9% nel 2011).




Facebook Twitter Rss