ANNO 18 n° 325
Al via la II edizione di ViterboScienza
Da oggi a domenica una serie di appuntamenti sull'alimentazione
19/03/2015 - 10:09

VITERBO - Il tema è stimolante: ''Io mangio, tu mangi... Loro mangiano?'', ispirato all'ormai imminente Expo 2015 e suggerito dai ragazzi della Consulta studentesca provinciale. Da oggi a domenica, l'ex chiesa degli Almadiani ospita la seconda edizione di ViterboScienza, manifestazione organizzata dall'associazione Viterbo con amore e dedicata alla memoria del professor Francesco Luiso, di cui nel 2014 si ricordava il centenario della nascita. Al centro, dunque, l'alimentazione in tutte le sue coniugazioni con la volontà di proporre un momento di riflessione ad ampio raggio. L’evento, patrocinato dal Comune di Viterbo, si inserisce peraltro tra i progetti previsti dal Protocollo d’intesa siglato tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Comune stesso avente per oggetto 'Educazione alimentare e stili di vita consapevoli: le scuole del territorio per Expo 2015''. La Asl di Viterbo, la Coldiretti, Leo Club e l’Associazione Mani Unite sono partner di questa edizione di ViterboScienza.

 

Per quattro giorni l'ex chiesa degli Almadiani si trasformerà, grazie alla collaborazione con la Fondazione Golinelli di Bologna, in un grande laboratorio con 25 microscopi elettronici a disposizione dei visitatori e soprattutto degli studenti (di ogni ordine e grado) che hanno già aderito in massa. Saranno tre i filoni su cui si muoverà l'intera organizzazione: L’alga nel piatto (analisi microscopica della Spirulina, alga verde azzurra che potrebbe costituire nel prossimo futuro una risposta alimentare concreta all’aumento della popolazione mondiale in quanto possiede straordinarie capacità nutrizionali poiché è particolarmente ricca di proteine, aminoacidi essenziali e lipidi), Latte ad alta digeribilità (con esperimenti riferiti all’intolleranza al lattosio); Alla scoperta del Dna (estrazione del Dna dalla propria mucosa buccale con la possibilità tramite tampone di vedere visualizzato il proprio codice genetico e di portare a casa anche il vetrino).

 

La partecipazione ai laboratori è del tutto gratuita. Nelle mattinate da oggi a sabato gli esperimenti saranno riservati agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado, mentre di pomeriggio a partire dalle 15 e nella mattina di domenica dalle 9 saranno aperti a tutti. Sabato, inoltre, con inizio alle 9, in Sala Regia si svolge un convegno in cui il tema dell’alimentazione verrà affrontato con i seguenti argomenti:

 

Errori alimentari: vere e false intolleranze - Nunzio Zagari (Asl Viterbo)

 

Mangiare è un atto agricolo - Patrizio Mastrocola (Slow Food Viterbo)

 

I disturbi del comportamento alimentare - Anna Rita Giaccone (Asl Viterbo)

 

L’obesità, una pandemia - Vincenzo Bruni (Asl Viterbo)

 

Malnutrizione: la sfida continua - Silvana Paris (Medici Senza Frontiere)

 

Agricoltura e cibo, i valori del Made in Italy - Daniela Marconi (Coldiretti Viterbo)

 

Le famiglie in difficoltà nel nostro territorio - Aldo Piermattei (Caritas Viterbo).

 

Durante la pausa dei lavori si potranno degustare prodotti tipici locali (Coldiretti) e alimenti per intolleranti al glutine (Bottega del commercio equo e solidale) e lattosio. L’iniziativa costituisce uno dei diversi eventi in cui l’Associazione Viterbo con Amore promuove cultura, tradizione, divulgazione sociale e si apre al territorio con l’intento di raccogliere fondi per il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla propria campagna di solidarietà.




Facebook Twitter Rss