ANNO 21 n° 25
Basket: Ilco, altro importante passo avanti
Secondo successo consecutivo in trasferta per la Stella Azzurra 71-77
12/01/2014 - 20:14

VIRTUS VALMONTONE – ILCO STELLA AZZURRA VITERBO 71-77

VIRTUS VALMONTONE Buscaglione 7, Barrucca 9, Cosentino 15, Afeltra 13, Cecchetti 19, Capotorto 3, Guadagnini 2, Igliozzi ne, Cara 3, Casale ne ALLENATORE Casadio

ILCO STELLA AZZURRA VITERBO Chiatti 23, Rossetti 11, Baleani ne, Ottocento 12, Gori 14, Basili 5, Giganti 10, Rogani 2, Brunelli, Meroi. ALLENATORE Pasqualini

ARBITRI Fornaro e Di Gennaro

VITERBO – Grande colpo della Ilco Stella Azzurra che vince a Valmontone e prosegue il suo momento positivo. Il girone di ritorno si apre con una bella vittoria (seconda consecutiva in trasferta), sofferta quanto basta, ma in fondo meritata. Non era facile avere ragione della formazione ciociara, ma il gruppo di ferro della Stella è riuscito a sopperire alla bufera del terzo quarto quando Valmontone aveva guadagnato anche sette punti di vantaggio. Poi nell’ultimo quarto la Stella ha avuto la mano calda e il cuore freddo: Chiatti è stato glaciale ai liberi quando i ciociari ricorrevano al fallo sistematico per innervosire la Ilco. Ma è stato un parziale tutto di marca biancostellata: Giganti, Ottocento, Chiatti e Basili infilano un parziale di 7-0 annullano il gap e si portano in vantaggio. Quello stesso solco che poi sarà decisivo ai fini del successo finale: Valmontone si è arresa con l’onore delle armi. Ha avuto il merito di tenere sempre aperta la partita, ha retto quando la Stella premeva, e le ha messo paura dopo il riposo lungo grazie ai canestri di Afeltra e Cosentino. La maggiore esperienza di Viterbo ha consentito di restare in partita quando il vento spirava dall’altra parte. Ed è una vittoria che pesa doppio se si tiene conto dei contemporanei successi di Cassino (che straripa contro la Tiber 102-74) e della Luiss che si impone sul campo dei Pirates (48-52). E domenica al Palamalè arriva proprio la capolista Virtus Cassino: sarà un match con le bollicine.

Pasqualini sceglie il solito quintetto composto da Chiatti, Ottocento, Rossetti, Gori e Giganti che si oppongono alle scelte di Casadio: Buscaglione, Barrucca, Cosentino, Afeltra e Cecchetti. La gara è giocata punto a punto sin dall’inizio: infatti il massimo vantaggio registrato è di sette punti. Ciò significa grande equilibrio e consapevolezza della forza altrui. La Ilco chiude con tre punti di vantaggio il primo periodo, ma subito viene ripresa da Valmontone: nel secondo quarto con Guadagnini e Barrucca i ciociari mettono per la prima volta la testa avanti (26-23), ma Viterbo tiene bene il campo e risponde colpo su colpo. Si va al riposo lungo sul 39-40. La seconda parte di match è la più avvincente: Valmontone fiuta il successo, arriva a prendersi un margine di sette lunghezze (il canestro di Buscaglione vale il 60-53), ma la Stella non molla. Sembra spezzarsi, ma ha la reazione della grande squadra: l’ultimo quarto è il più teso. La lucidità di Chiatti e i canestri di Ottocento e Basili fiaccano definitivamente Valmontone e valgono il preziosissimo 71-77.




Facebook Twitter Rss