ANNO 21 n° 26
Basket: successo in volata per la Ilco
La Stella Azzurra si impone ad Aprilia 77-81 in una gara molto equlibrata
09/02/2014 - 20:28

VIRTUS APRILIA – ILCO STELLA AZZURRA VITERBO 77-81

VIRTUS APRILIA Puleo 6, Coppa 24, D’Appollonio, Rhodes 15, Pitton 9, Michieletto 2, Rosichini 6, Gabanella 2, Gentili 13, Milani COACH Sardo

ILCO STELLA AZZURRA VITERBO Chiatti 13, Rossetti 17, Ottocento 15, Gori 13, Giganti 8, Basili 11, Rogani, De Carolis ne, Brunelli 4, Meroi COACH Pasqualini

ARBITRI Collura e Suriani

NOTE tiri totali: Aprilia 26/72, Ilco 31/71; tiri da tre: Aprilia 6/14, Ilco 5/14; tiri liberi: Aprilia 19/27, Ilco 14/24; rimbalzi attacco: Aprilia 12, Ilco 11; rimbalzi difesa: Aprilia 28, Ilco 3

VITERBO – (d.s.) Vince in volata la Stella Azzurra e si impone nella struttura tensostatica di Aprilia (77-81). Successo che riconcilia il gruppo di Pasqualini dopo il brutto stop casalingo di sette giorni prima. Il blitz in terra pontina è importante anche alla luce delle vittorie contemporanee di Cassino (sempre più capolista) e della Luiss (che sbanca il Palamalè, travolgendo la Fortitudo con ventisei punti di scarto). Questa volta la Stella Azzurra è sempre restata concentrata, ha resistito quando Aprilia ha effettuato il massimo sforzo per recuperare e poi nel finale deve ringraziare le mani calde di Chiatti, Basili e Rossetti che non hanno sbagliato i canestri decisivi, mentre Rhodes e Michieletto hanno commesso qualche errore di troppo vanificando il tentativo di rimonta.

Rossetti resta sempre il miglior marcatore, ma la Stella ha distribuito meglio i canestri: infatti Chiatti, Ottocento, Gori e Basili hanno chiuso in doppia cifra. Aprilia ha tenuto la gara in equilibrio. La partenza dei pontini è stata molto deficitaria, tanto che la Stella Azzurra ha ingranato subito la marcia pesante per scavare il solco. Poi con il passare del tempo i pontini hanno tentato di chiudere lo strappo: hanno pareggiato, ma mai hanno avuto più di due punti di vantaggio. Invece la Ilco, anche nei momenti più delicati, è sempre rimasta in partita, piazzando gli allunghi decisivi quando serviva.

Pasqualini ha schierato il suo quintetto base: Chiatti in regia, Gori a combattere sotto canestro, i tiratori Rossetti, Ottocento e Giganti a comporre lo starting five. Dall’altra parte coach Sardo ha puntato su Puleo, Coppa, D’Appollonio, Rhodes e Pitton. E l’approccio migliore è quello della Ilco Stella Azzurra: Ottocento è subito in partita: Viterbo piazza un parziale di 11-2 e prova a mettersi la gara in discesa.

Aprilia non si aspettava la partenza a razzo della Stella Azzurra e ci mette un po’ per entrare in partita. Gori, Ottocento e Rossetti chiudono al meglio il primo quarto (15-25). La pausa serve ad Aprilia per riordinare le idee e organizzare la rimonta: a metà del secondo quarto i pontini trovano il pareggio (32-32) trascinati da Rosichini, Gentili, Pitton e Coppa, mentre la Stella non si scompone e con Gori, Ottocento, Rossetti e Giganti riesce ad arrivare a metà gara con un vantaggio minimo, ma comunque importante (42-44).

La seconda parte di gara è la più combattuta: si segna di meno, si sbaglia di più. La partita corre sul filo di un sottile equilibrio: Michieletto porta per la prima volta in vantaggio Aprilia (50-48), ma Rossetti e Ottocento non si scompongono: hanno la mano calda e fanno valere la maggiore qualità. L’ultimo quarto è altrettanto equilibrato: Rosichini prova a mettere il naso avanti, la Stella è fredda e colpisce in modo chirurgico: Basili, Rossetti e Chiatti mettono i canestri decisivi e la Stella si porta a casa due punti fondamentali.




Facebook Twitter Rss