ANNO 20 n° 233
Camilli jr il successo
di un predestinato
Doppio salto dalla Prima categoria all'Eccellenza: ''Dedico la vittoria al mio paese''
06/05/2013 - 17:14

di Domenico Savino

VITERBO – Ci è riuscito per il secondo anno consecutivo. Vincenzo Camilli è un vincente per natura. Nel nome (o meglio nel cognome) le stimmate di un predestinato. Vincenzo è il figlio di Piero Camilli, sindaco di Grotte di Castro, presidente del Consiglio provinciale, ancora per poco tempo patron del Grosseto. Uno che del calcio ne fa una passione: quello stesso amore che ha trasmesso al figlio che in due anni ha fatto il doppio salto. Dalla Prima categoria all’Eccellenza a suon di campionati vinti, avversari seminati durante il cammino, valanghe di reti segnate. I difensori delle squadre che incontravano la Castrense non dormivano la notte per capire come fermare i vari De Francesco, Pacenza, Loiseaux.

E se riuscivano a stopparli c’erano sempre i vari Ingrosso, Federici, Cascianelli sempre pronti ad addentare la preda. Camilli junior sta percorrendo le orme del padre: anche il Comandante, infatti, ha fatto la “gavetta” con la Castrense, la squadra del paese. I gialloblu nel 2000 arrivarono a vincere la coppa Italia dilettanti contro il Montecchio Maggiore e sono l’unica formazione della Tuscia a potersi fregiare della coccarda tricolore.

Tuttavia Vincenzo parte dal basso e pensa solo alla Castrense: ''Vincere il campionato era il nostro obiettivo sin dall’inizio. Quando ho programmato la stagione avevo in mente solo l’Eccellenza – dice -. Siamo riusciti nell’impresa di vincere con una giornata di anticipo dopo aver disputato uno strepitoso girone d’andata in cui abbiamo collezionato 45 punti. Poi nel ritorno c’è sta una flessione che io ritengo anche normale in quanto nel ritorno tutte le gare sono più difficili, le squadre sono più affamate. Per questo credo che sia un successo meritato. Forse abbiamo pensato di aver vinto un po’ presto, ma non ho mai pensato che il primo posto fosse in pericolo''.

La stagione della Castrense ha vissuto un doppio cambio d’allenatore: da Centaro a Gufi per poi tornare a Centaro, colui che questa squadra ha pensato e costruito. In fondo il suo ritorno si è rivelato la mossa giusta: ''Avevamo fatto sei punti in sei gare – sottolinea – Camilli – e non potevo concepirlo per una squadra come la mia Castrense. Ho deciso di cambiare per dare una scossa alla squadra. Non volevo cali di tensione. Con Gufi le cose non sono andate male, ma il ritorno di Centaro (il 22 aprile, n.d.r.) sé stata la scelta più giusta. Con lui potevamo chiudere tutti i discorsi contro la Valle del Tevere, ma alla fine abbiamo aspettato solo una settimana''.

Una vittoria va sempre dedicata, Vincenzo Camilli pensa al suo paese: ''La dedico a Grotte di castro il paese in cui sono nato e vivo. Penso che sia un successo importante aver riportato questa piccola cittadina nei piani alti del calcio regionale. Non né un’impresa facile e dopo esserci riuscito voglio dedicare questa vittoria al paese''.

Ora tutti si aspettano il triplo balzo: ''Adesso è presto per parlare di progetti. Posso solo dire che partiremo per fare bene, magari posso essere più chiaro fra qualche settimana. Adesso voglio godermi la festa''. E se qualcuno gli sussurra il nome Viterbese (si parla da tempo di un possibile trasferimento del titolo grottano nel capoluogo), lui risponde: ''Io sono viterbese perché nato in provincia di Viterbo''.

LA CLASSIFICA MARCATORI

18 GOL: De Francesco (Castrense); Bocchini (Fiano Romano)

17 GOL: Federici (Tor di Quinto); Danieli (Vigor)

15 GOL: Iannotti (Grifone Monteverde/Sorianese)

14 GOL: Pacenza (Castrense)

13 GOL: Ubaldi (Capena/Riano)

12 GOL: Nardecchia (Riano)

11 GOL: Pecci (Ischia di Castro)

10 GOL: Montepaone (Grifone Monteverde); Bez (Sorianese)

9 GOL: Aloe (La Sabina); Polidori (Sorianese); Palombini (Bracciano)

8 GOL: Mechilli (Vigor) Cantoni (Riano)

7 GOL: Tessicini e Serini (Valle del Tevere); Pelliccioni (Anguillara); De Cesaris (Settebagni); Pirillo (Sorianese); De Angelis (La Storta)

6 GOL: Loiseaux (Castrense/Ischia di Castro); Capobianchi (Cantalupo); Mechelli M. (Capena); Di Gennaro (Settebagni); Fini (Vigor); Vittorini (Bracciano)

5 GOL: Salvati e Scaricamazza (Valle del Tevere); Fanelli (Castrense); Ulisse (Tor di Quinto); Laurentini (Riano); Franceschi (Grifone Monteverde); Viola (Fiano Romano); Scelilla (La Storta)

4 GOL: La Vecchia (Vigor); Casella e De Giorgi (Cantalupo); Meffe e Sciommeri (La Sabina); Mechelli C. (Capena); La Ruffa, Foresta e Salvati (Grifone Monteverde); Russo (Anguillara); Castagnola (Boreale); Cherubini (Settebagni); Policano (La Storta); Cascianelli (Castrense); Merelli (Sorianese)

3 GOL: Anselmi e Tovalieri (Grifone Monteverde); Pomili (Capena); De Rosa, Pagnottelli, Tartaglia e Amici (Boreale); Federici e Ingrosso (Castrense); Mandro (Sorianese); Brizi, Menci, Cappetti e Bisozzi (Ischia di Castro); De Giorgi e Corlianò (Cantalupo); Palomba e Adornato (Tor di Quinto); Gentili, Aspiridis e Tagliaferro (Bracciano); De Dominicis (La Sabina/Cantalupo); Cacciamani (Cantalupo); Nori e Gagliardini (Anguillara); Passerotti e Martini (La Sabina); Pandemiglio (Fiano Romano); Delle Monache, Salvitti e De Santis (Pianoscarano); Gioia (Settebagni); Floris e Pischedda (Tor di Quinto); Maschietti (La Storta); Cianfanelli (Valle del Tevere); Cicinelli (Riano)

2 GOL: Marani e Rosati (Anguillara); Nuccioni e Gentili (Vigor); Sciarra e Croce (La Sabina); Martino, Gonnella, Belli e Passerotti (Settebagni); Gentili e Nati (Bracciano); Pellegrini e De Santis (Sorianese); Fanelli, Cosenza e Chiaranda (Castrense); De Gasperis, Tripetta e Mariotti (Fiano Romano); Cosentino, Del Genio e Caffarelli, (La Storta); Temperini e Sbraglia (Grifone Monteverde); Ianzi e Caminiti (Bracciano); Corinaldesi e Calorio (Cantalupo); Provenzano, Chiarabini, Stefanucci e Proietti Ragonesi (Pianoscarano); Colombini (Anguillara); Troili (Ischia di Castro); Spampanato e Antonini (Capena); Stacchini (Boreale); Di Giovanni, Del Prete, Carosi, Giuliani e Avenali (Valle del Tevere); Poggi, Neroni e Evangelista e (Tor di Quinto); Masciarelli (Football Riano); De Simone (Capena)

1 GOL: Cavallaro, Toni, Borgognoni (Sorianese); Leoni, Balice, Cusani Fia e Suffer (Settebagni); Cellini, Rambaudi , Ottaviani (La Storta); Cori, Camilli e Marconi (Castrense); Sini, Allena, Di Rienzo, Del Prete, Bruzzese, Borzacchi, Arezzo e Masi (Boreale); Aquilani, Emiliani, Medori, Di Carlo, Bordo, De Grossi, Biondelli e Baggiani (Ischia di Castro); Bracalente, Mosconi, Salvati, Uschè, Verlicchi, Mirti, Urbani e Lupi (Fiano Romano); Guidi, Salerno, Faccetti, De Giorgi, Pomili, Tocchi, Fratangeli e Ciccanti (Capena); Tersigni, Filangeri, Albanese, Ferro, Tomassini, Rossi e Portanova (Grifone Monteverde); Bernardinetti, Filippi, Corinaldesi e Gerli (La Sabina); Cifani e Calabresi (Bracciano); Diallo, Mascarucci, Cremonini e Galletti (Valle del Tevere); Morelli (Anguillara); Di Giacinto, Aoki, Lucci, Rondini e Faiola (Pianoscarano); Giovanetti, Morgavi, Proietti, Prosperi e Di Giacinto (Football Riano); Pedetta, Colonnelli e Veneruso (Vigor); Marioni, Marconi, Vilissati, Innocenti, Toscano e Marulla (Tor di Quinto).




Facebook Twitter Rss