ANNO 18 n° 325
Docufilm su ''Gloria'' a Cannes e Berlino
La pellicola, voluta dalla Rete delle grandi macchine a spalla, sarà presentata
il prossimo anno nelle più importanti rassegne cinematografiche internazionali
06/09/2015 - 11:27

VITERBO - All’insaputa dei più, tre operatori della Rai hanno realizzato un lungo e suggestivo filmato sul trasporto d’esordio di ''Gloria''. Lo staff si è avvalso di strumenti di ultimissima generazione, che hanno permesso di svolgere riprese dall’alto, come se la cinepresa si trovasse sopra la Macchina. Documentato anche lo sforzo dei facchini con dei primi piani dettagliatissimi.

 

Tutto il materiale raccolto a Viterbo farà parte di un docufilm voluto dalla Rete La Rete delle grandi macchine a spalla italiane, insieme a quello in parte già filmato e in parte da filmare alla Festa dei Gigli di Nola, la Varia di Palmi e la Faradda di li candareri di Sassari, le altre manifestazioni che insieme al trasporto della Macchina di santa Rosa costituiscono la Rete, entrate a far parte del patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco.

 

''Il docufilm – spiega Patrizia Nardi, promotrice della Rete delle grandi macchine a spalla italiane e della loro candidatura all’Unesco – sarà presentato ai festival cinematografici di Cannes e di Berlino. In seguito – aggiunge – contiamo di portarlo in tutte le principali rassegne cinematografiche internazionali''.

 

Il nome del regista della pellicola e ancora top secret. ''Il docufilm – aggiunge Nardi mentre ammira dalla finestra della Sala d’Ercole 'Gloria' ferma a piazza del Plebiscito – fa parte di una vasta azione di comunicazione e promozione delle manifestazioni della Rete, il cui programma non è stato ancora del tutto definito. Quindi non possiamo ancora ufficializzare i nomi dei personaggi coinvolti''.

 

Entusiasta il giudizio di Nardi su ''Gloria'': ''E’ bella da lasciare senza fiato – dice -, vederla tagliare il buio con la sua mole luminosa è uno spettacolo irripetibile. Sono dieci anni che da sola o con i delegati Unesco vengo a Viterbo il tre settembre e ogni anno è un’emozione nuova''.

 

Nardi, oltre che con gli operatori della Rai è arrivata a Viterbo con i rappresentanti delle altre città della Rete delle grandi macchine a spalla italiane, tutti ospiti di Palazzo dei Priori.




Facebook Twitter Rss