ANNO 18 n° 327
E' il giorno del ''Palio delle botti''
Torna la kermesse a Pianoscarano, tra le novità anche la botte ''speciale''
20/09/2015 - 11:25

VITERBO – E’ il giorno del ‘Palio delle botti’. Si tratta del momento clou della tradizionale ‘Festa dell’uva’ a Pianoscarano, giunta alla 37esima edizione. Le contrade dello storico quartiere si sfidano sulla salita che va alla fontana, rinnovando quella che orami è a tutti gli effetti una tradizione cittadina.

 

A leggere lo storico editto sarà quest’anno l’assessore ai Grandi Eventi Giacomo Barelli, un onore spettato nelle passate edizioni al sindaco Leonardo Michelini e al presidente del Sodalizio Massimo Mecarini.

 

La giornata di oggi apre alle 10 con la Fiera Terra Contadina, mentre dalle 10 alle 12 avrà luogo presso il campo Pianoscarano il VI Memorial Mecarini Giorgio, torneo di calcio della categoria pulcini.

 

Dalle 16 alle 20 sarà invece possibile gustare le famose pizze fritte al Lavatoro di Pianoscarano.

 

Alle 16:30 spettacolo folcloristico del gruppo sbandieratrici del Centro Storico con sfilata del Corteo storico Medievale ''La Contesa''.

 

Alle 17 in Piazza Fontan del Piano l’attesissimo 37° Palio delle Botti V Memorial Oliviero Bruni, cui seguirà il 4° Palio della Botte a Spalla Memorial Alberto Ciorba. Prima del palio vero e proprio una novità: “la botte speciale”. Si tratta di un palio che vedrà protagonisti i ragazzi speciali e realizzato in collaborazione con il Comitato Festeggiamenti Pianoscarano e Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.

 

Quest’anno infatti alla ''Festa dell’Uva'' partecipa anche la consulta del volontariato, che si sta preparando al meglio alla preparazione della candidatura a capitale europea del volontariato. Saranno presenti durante tutta la giornata stand dei ragazzi Be Different di Juppiter, Amici di Galiana ed Eta Beta.

 




Facebook Twitter Rss