ANNO 20 n° 237
I juventini di Corchiano, Orte e Fabrica di Roma festeggiano lo scudetto “Al chiaro di luna”
13/06/2013 - 15:08

VITERBO - A volte il tifo è come il fumo, fa male. A volte invece ci sorprende ed allora ci si riconcilia con lo sport, quello vero, quello incontaminato. Sabato scorso a Fabrica di Roma presso il ristorante “Al chiaro di luna” è andata in scena la festa del 31° scudetto conquistato dalla Juve di Antonio Conte, organizzato dagli amici bianconeri di Fabrica, ospiti i club di Corchiano e di Orte. Cento tifosi appassionati, tra cui moltissime donne e ragazze, hanno degustato una serata non solo all’insegna del cibo, ma anche del divertimento e della beneficienza. Una serata piacevole dove lo speaker della serata Pierluigi Paesani, ha saputo intrattenere gli ospiti con garbo e simpatia. Tra una portata e l’altra l’argomento principale per tutti è stato il mercato. Negli occhi dei tifosi tante stelle da Jovetic ad Higuain, da Cavani a Ogbonna. Ma non si è potuta dimenticare la grande cavalcata dello scudetto. Vidal, Pirlo, Marchisio i più gettonati quali personaggi-scudetto. Alla serata erano presenti alcuni rappresentanti di “Uniti per loro”, un’associazione fabrichese nata qualche mese fa per aiutare le famiglie alle prese con figli diversamente abili.

La Presidentessa dell’Associazione Teresa Monterosso, ha partecipato alla serata con alcuni di questi ragazzi, ringraziando tutti i convenuti e ricordando loro, come tutti sappiamo, che la diversità esiste, e come è forte e amorevole l’impegno di quanti ci vivono a fianco per l’intero giorno, anno dopo anno nella ricerca serena di una socialità condivisibile. Paesani ha poi messo all’asta alcuni cimeli bianconeri, tra cui una maglia autografata dell’indimenticato bomber David Trezeguet. Il ricavato dell’intera serata è stato donato dal responsabile del club fabrichese Giorgio Ripani alla stessa Associazione. Clou della serata la splendida torta, preparata dallo chef bianconero Peppe Cruciani, dove campeggiava la bandiera italiana con un vistosissimo numero 31 e il logo della Juve.

 

 

 




Facebook Twitter Rss