ANNO 18 n° 325
Il 30 giugno la scelta delle finaliste
In ballo 24 città per un milione di euro legato al titolo del 2016 e 2017
28/05/2015 - 10:40

VITERBO - Capitale italiana della cultura, il 30 giugno sapremo se Viterbo è tra le finaliste. In ballo c’è un milione di euro alla città che si aggiudicherà il titolo, ma anche tutta la pubblicità e il prestigio che ne derivano.

 

Al Ministero dei Beni Culturali hanno ultimato i lavori per la composizione della commissione chiamata a decidere. 24 le belle d’Italia in gara, passeranno la prima selezione soltanto dieci. Inizialmente la prima selezione doveva essere effettuata entro il 30 aprile, ma la scelta degli esperti ha richiesto più tempo del previsto.

 

Saranno decise le capitali della cultura per il 2016 e il 2017. La prima verrà indicata entro il 30 ottobre, l’altra entro metà dicembre. Una volta passata la preselezione del 30 giugno le realtà ancora in pista saranno chiamate a presentare, entro il 15 settembre, i dossier finali.

 

La giuria chiamata a selezionare le dieci città finaliste è composta da Marco Cammelli, presidente, Francesca Cappelletti, Gino Mirocle Cresci, Cristina Loglio, Franco Iseppi, Antonio Preiti, Alberto Sinigaglia.

 

Le città che hanno avanzato le proprie proposte sono: Agrigento, Anagni, Aquileia, Caltanissetta, Carinola, Como, Ercolano, Foligno, Frascati, Mantova, Modica, Novara, Oriveto-Todi, Parma, Pisa, Pistoia, Selargius, Spoleto, Sulmona, Taranto, Terni, Terracina, Tropea, Viterbo.




Facebook Twitter Rss