ANNO 20 n° 51
In 30mila per il presepe vivente
La Croce Rossa centra l'obiettivo di acquistare con gli incassi un'ambulanza
10/01/2016 - 10:27

BAGNOREGIO – Trentamila visitatori a Civita nei giorni del presepe vivente. Con questo risultato importante è stato centrato l'obiettivo di poter acquistare un'ambulanza, per il potenziamento del presidio di primo soccorso del comune della Teverina.

 

''E' una grande soddisfazione – così il sindaco Francesco Bigiotti -. Abbiamo riposto la massima fiducia nell'organizzazione affidata al Comitato Croce Rossa locale ed è stata abbondantemente ripagata. Mi sento di poter dire, senza nulla togliere alle edizioni del passato, che è stata la migliore rappresentazione della Natività in assoluto degli ultimi anni''.

 

I numeri parlano chiaro. Sulle sei giornate previste dell'iniziativa in un paio di giorni il tempo non è stato un grande alleato. Così i risultati veri sono stati conseguiti essenzialmente in quattro appuntamenti. Registrati 12mila e 800 paganti più circa 4mila accessi di bambini, esonerati dal biglietto. A questa cifra vanno aggiunte 15mila persone che hanno visitato il borgo nelle ore in cui non era in corso la rappresentazione del presepe vivente, pagando il ticket canonico di un euro e mezzo.

 

Denaro sonante finito nelle casse dell'amministrazione, che ha reso possibile centrare l'impegnativa meta dell'acquisto della nuova ambulanza. ''Quanto sta accadendo a Bagnoregio è importante. Dal turismo e dall'economia che questo è in grado di generare è possibile ricavare risorse da mettere a disposizione della collettività per migliorare i servizi – continua Bigiotti -. Nel caso specifico i ricavati del presepe vivente permettono il potenziamento del presidio sanitario locale. E questo è un dato importante, anche in virtù delle recenti dichiarazioni del direttore generale della Asl di Viterbo Daniela Donetti che ha annunciato la realizzazione a Bagnoregio di una Casa della Salute''.

 

''Un grande risultato – commenta così il presidente del comitato Croce Rossa di Bagnoregio e Lubriano Stefano Bizzarri -. L'organizzazione ha richiesto un notevole impegno, considerando che sono andati in scena ben 200 figuranti. Ne è valsa però la pena perché siamo riusciti a portare a casa il risultato dell'acquisto dell'ambulanza. Una spesa difficilmente concretizzabile con le risorse ordinarie di un comune, specie se di un numero ristretto di abitanti come Bagnoregio. Ora il nostro parco mezzi, già potenziato lo scorso anno con l'acquisto di un Doblò, potrà essere ancora più operativo''.




Facebook Twitter Rss