ANNO 20 n° 233
Macellazione abusiva, denunce e sequestri
Carabinieri in azione a Onano: circa 300mila di valore
15/12/2015 - 10:39

ONANO - I carabinieri della Stazione di Onano in stretta collaborazione con i colleghi del Nucleo antisofisticazioni e sanità (i Nas) di Viterbo hanno denunciato all’Autorità giudiziaria due uomini rispettivamente di 71 e 48 anni, per omessa comunicazione relativa ad una macellazione domiciliare e mancata registrazione ed identificazione di capi da macellazione detenuti in azienda agricola.

 

L’indagine, delegata dall’Autorità giudiziaria, ha portato ad una ispezione all’interno di una azienda agricola dove era stato attivato un sito di macellazione carni clandestino senza alcuna autorizzazione dell’autorità amministrativa. Nella circostanza il 48enne denunciato aveva un capo di bestiame in macellazione e non era in possesso della prevista comunicazione al servizi veterinario per la macellazione. Inoltre i militari dell’Arma hanno trovato alcuni capi di bestiame all’interno dell’azienda agricola ispezionata che non sono risultati registrati né identificati secondo le prescrizioni di legge.

 

Alla luce di c’ò il proprietario dell’azienda agricola e il proprietario dei capi in macellazione sono stati deferiti all’autorità giudiziaria. Sono stati sottoposti a sequestro sia il sito di macellazione che i capi di bestiame non identificati, per un valore complessivo di circa 300mila euro.




Facebook Twitter Rss