ANNO 20 n° 238
Pd Orte contro
i 30 autovelox
installati dal Comune
21/11/2013 - 04:01

Riceviamo e pubblichiamo

Premesso che riteniamo utili gli autovelox ai fini della sicurezza stradale, denunciamo la scelta unilaterale della Giunta Municipale di collocarne addirittura trenta lungo il tracciato urbano comunale (1 ogni 300 abitanti!): parliamo delle ormai famose colonnine di colore arancione.

Siamo convinti che il problema della sicurezza stradale, da noi più volte denunciato, richieda interventi complessi e di sistema quali un’adeguata progettazione delle strade, una rete capillare d’illuminazione pubblica, marciapiedi, corsie dedicate a ciclisti e pedoni ed una manutenzione efficace del manto stradale.

La repressione degli eccessi di velocità attraverso gli autovelox, seppur sacrosanta, è soltanto uno degli strumenti in materia di prevenzione, non l'unico.

Il progetto dei dissuasori di velocità (DDV) e' costato complessivamente ai cittadini di Orte 86.212,93 euro, finanziato solo per il 40% dalla Regione Lazio. Ognuna di quelle colonnine arancioni rappresenta un costo di oltre 2.900 euro.

Non siamo contrari ai DDV in modo preconcetto ma crediamo che il numero di colonnine istallate sia eccessivo, il loro posizionamento in alcuni casi discutibile e la spesa sostenuta abnorme.

Il Quadrifoglio ha pensato di liquidare il tema della sicurezza stradale con queste installazioni, trascurando tutti gli altri strumenti di prevenzione, denotando per l’ennesima volta una carenza di progettualità e scegliendo la via più breve e meno efficace.

Crediamo fermamente che si sarebbe dovuto spendere di meno istallando, nei punti più critici del territorio, al massimo 1/3 dei dissuasori attualmente presenti, ed affiancando a tale provvedimento altri interventi, come avvenuto in molti Comuni.

Infine ci preme ricordare che la maggioranza, non più tardi di un anno fa, affermava l'impossibilità di reperire in bilancio circa 10.000 euro necessari a scongiurare il raddoppio delle tariffe della mensa scolastica e dello scuolabus. Oggi però spende 47.417,11 per finanziare tramite le casse comunali questo progetto faraonico.

Le risorse a disposizione degli enti locali risultano sempre più esigue. Non basta più auto definirsi la 'maggioranza del fare', la vera sfida oggi è rappresentata dal fare bene.

Gli attuali amministratori sembrano aver perso la capacità di coniugare queste due parole. A farne le spese sono le casse comunali ed i cittadini.

Partito Democratico- Orte




Facebook Twitter Rss