ANNO 18 n° 349
Tre eventi per celebrare l'8 marzo
Musica, libri e poesie tra le iniziative promosse dal Comune
06/03/2016 - 11:00

VITERBO – Per l'8 marzo, Giornata internazionale della donna, sono diversi gli eventi patrocinati dal Comune di Viterbo e organizzati da alcune associazioni in rosa del territorio con l’intento di celebrare la ricorrenza. Musica, letteratura e tanto altro inseriti in tre manifestazioni che, da oggi fino a domenica 13, serviranno a proporre riflessioni sul ruolo della donna e sull’origine, tragico, della celebrazione dell’8 marzo. Tutti e tre gli eventi sono stati realizzati in collaborazione con Daniela Bizzarri, consigliera delegata alle pari opportunità del Comune di Viterbo.

 

Si comincia questa sera, domenica 6 marzo, alle ore, quando l'associazione culturale Fajaloby di Marcia Sedoc, con il patrocinio della Città di Viterbo e dell’Accademia Costantina, presenterà una serata di beneficenza in favore dello sportello antiviolenza del Municipio Roma VI al Complesso Rinaldone, presso il ristorante ‘’A casa’’, in strada Rinaldone, 9. A condurre la serata ci saranno Marcia Sedoc e Floriana Rignanese; previsti gli interventi di Daniela Bizzarri, consigliera comunale alle Pari opportunità, e dell'assessore alla Cultura del Comune di Viterbo, Antonio Delli Iaconi. Testimonial dell’evento l’attrice Lucia Cassini, mentre l’attrice Chiara Pavoni interpreterà i monologhi ''Tragicamente rosso'', diretto da Giuseppe Lorin, e ''Io non mi amo'' di Giannalberto Purpi; interverranno il cantautore Umberto Canino, il duo live Punto e Virgola, i lirici Rinaldo Zuliani ed Elisabetta Basirico, il musicista Mauro Restivo, e Hip Hop dance con Gorillaz Production. Segue la mostra fotografica ''No violence'' di Michele Simolo. Apericena su prenotazione.

 

Si prosegue con l'evento ''Libere di Sapere'', l’8 marzo alle 17,30 a Palazzo dei Priori. Le donne, il loro diritto allo studio. Il monastero di Santa Rosa con le sue suore più o meno erudite, che scrivono cronache giacenti ancora inedite. La capacità scrittoria della donna che già nel medioevo si emancipa da uno stato di sottomissione ai chierici tutti uomini. Questi i temi che si affronteranno durante l’iniziativa. L’evento è frutto della ormai consolidata collaborazione tra il Comune di Viterbo, nelle persone del sindaco Leonardo Michelini, dell’assessore alla Cultura Antonio Delli Iaconi e della consigliera delegata alle Pari Opportunità, Daniela Bizzarri, e il Centro Studi Santa Rosa da Viterbo Onlus, che in questa circostanza hanno esteso l’invito all’associazione Soroptimist International, rappresentata da un sostenuto gruppo di socie anche a Viterbo. L’Associazione femminile internazionale ha infatti finanziato la stampa (casa editrice Storia e Letteratura) del volume ''Libere di sapere. Il diritto delle donne all'istruzione dal Cinquecento al mondo contemporaneo'', a cura della dottoressa Alessia Lirosi, vincitrice della XVII edizione del premio “Soroptimist” sul tema “Storia e cultura di genere”. La promettente ricercatrice della Sapienza ne discuterà con Daniela Bizzarri, Attilio Bartoli Langeli, Eleonora Rava e Maria Antonietta Russo.

 

Si chiude domenica 13 marzo alle 17,30 al Teatro del Murialdo, dove l’associazione La Ginestra, storica associazione dei poeti viterbesi, presenterà lo ''Spettacolo di poesia e musica'' di Mauro Piergentili, con al pianoforte Roberto Pianura e alla chitarra Gino Mariniello. Seguirà apericena presso l’oratorio del Murialdo. L’evento, patrocinato dal Comune di Viterbo, vedrà la partecipazione dell’assessore alla Cultura, Antonio Delli Iaconi, dalla consigliera delle Pari Opportunità del Comune, Daniela Bizzarri, e dalle associazioni Fidapa-BpW Italy Sezione Viterbo, Soroptimist, Archeotuscia e Viterboeventi, e inizierà con la lettura delle poesie di Deborah D'Agostino e dei soci, quale omaggio a tutte le donne, lette da Mauro Piergentili, Alessandro Cica e Raffaele Donno.




Facebook Twitter Rss