ANNO 18 n° 325
Vendite record per l'album dei Dear Jack
Secondo posto tra i più venduti e guerra sui social con i Finley
22/02/2015 - 13:46

VITERBO - Il Festival di Sanremo è ormai alle spalle, con buona pace di appassionati e detrattori. Ma gli effetti della kermesse musicale si fanno sentire sulla classifica delle vendite settimanali: tra i dischi andati a ruba negli ultimi giorni, ecco infatti spuntare al secondo posto, alle spalle di Tiziano Ferro, i Dear Jack con il loro ''Domani è un altro film (parte seconda)''. I migliori, dunque, tra i reduci del festival.

 

Archiviata la delusione per il settimo posto all'Ariston, la band viterbese può già far saltare il tappo dalle bottiglie di spumante. E d'altronde il successo di pubblico era ampiamente preventivabile, visto il grande seguito che il quintetto vanta soprattutto tra i più giovani. Non a caso, pur non riuscendo a entrare tra i finalisti, anche a Sanremo il televoto aveva portato preferenze a palate.

 

Non può esserci gloria, però, senza qualche polemica. E così i anche i Dear Jack sono finiti sotto attacco: il mirino sulla band l'hanno puntato i Finley, gruppo rock in astinenza di riflettori da qualche anno. Teatro dello scontro, al solito, i social network: ''Ora è tutto più chiaro, i fiorai, dovete fare i fiorai. Ai semafori. #dearjack #finleyasanremo #Sanremo2015''. Questa la frase, non troppo delicata a dire il vero, lanciata in rete dai Finley.

 

Pronta la replica dei viterbesi, che hanno scelto di rispondere per le rime rimanendo in tema floreale: ''Ragazzi, regaliamo tutti un fiore ai Finley che i punkettari italiani qui hanno bisogno di attenzioni''. Il tutto condito, ovviamente, dalle bordate dei fan delle due formazioni rivali. Il clima post festival, in fondo, un po' di veleno lo riserva sempre. Altrimenti non sarebbe Sanremo.




Facebook Twitter Rss