ANNO 18 n° 325
Vincono Beatrice Zoco, Beatrice Piciollo e Federico Giordano Orsini
Domenica da tutto esaurito al teatro San Leonardo
31/03/2015 - 11:35

Minifestival, tripudio

per l'attesa finale

Una domenica da tutto esaurito

al teatro San Leonardo

31/03/2015 - 10:46

VITERBO - Consueto sold out domenica scorsa al Teatro San Leonardo di Viterbo, per la serata finale della 18° edizione del ''Mini Festival di Viterbo'', kermesse canora per concorrenti tra i 6 ed i 20 anni (divisi in tre categorie), che l’Associazione Omniarts ha organizzato con il patrocinio e il contributo dei Comuni di Viterbo e Fabrica di Roma, con la collaborazione di Tuscia in Jazz e che ha fatto parte degli eventi di promozione della solidarietà portati avanti da Viterbo con Amore.

 

Dopo aver fatto un lavoro davvero ingrato, la giuria di qualità – qualificatissima e variegata, formata da 10 elementi e presieduta (in assenza di Antonio Poli, che è dovuto volare a Parigi a cantare la Traviata e che ha inviato un toccante messaggio per tutti i partecipanti) dal decano Fabio Barili – ha emesso i seguenti verdetti:

 

Cat. 6-11 anni:

 

1. Beatrice Zoco (10 anni, Roma), con il brano ''Promise this'' (C. Cole);

 

2. Chiara Osso (10 anni, Roma), con il brano ''Niente'' (A. Amoroso);

 

3. Carlotta Pasi (11 anni, Manziana), con il brano ''Rise like a phoenix'' (Conchita).

 

 

 

Cat. 12-15 anni:

 

1. Beatrice Piciollo (14 anni, Bagnoregio), con il brano ''Mama knows best'' (Jessie J);

 

2. Giorgia Malerba (15 anni, Terni), con il brano ''Feelin’ good'' (N. Simone);

 

3. Martina Del Corso (13 anni, Latina), con il brano ''Clown'' (E. Sandè).

 

 

 

Cat. 16-20 anni:

 

1. Federico Giordano Orsini (17 anni, Roma), con il brano ''New York state of mind'' (B. Joel);

 

2. Alessia Montesano (16 anni, Roma), con il brano ''Bring me to life'' (Evanescence);

 

3. Giorgia Tabacchini (16 anni, Caprarola), con il brano ''Uguale a lei'' (L. Pausini).

 

 

 

Tutti i ragazzi sopra elencati hanno ricevuto il trofeo con l’esclusivo logo del Mini Festival di Viterbo. La redazione del mensile ''Campo de'Fiori'' ha assegnato il Premio Stampa a Giovanni Comite (18 anni, Mirto Crosia), per le grandi capacità vocali e l’interpretazione di ''Troppo buono'' (T. Ferro).

 

I primi tre classificati delle categorie dei medi e dei grandi potranno partecipare, gratuitamente, al Masterclass di canto del Tuscia in Jazz Spring Camp, che si terrà a Viterbo dal 2 al 6 aprile.

 

Il primo della categoria dei ''grandi'' potrà incidere un cd demo presso uno studio di registrazione professionale; il primo della categoria dei ''piccoli'', invece, potrà farlo per una canzone.

 

Grazie alla nuova collaborazione con il ''Junior Talent Lab'', il vincitore della categoria intermedia accederà alle pre finali nazionali dell’omonimo concorso, che sarà trasmesso, in estate, su un’importantissima rete televisiva nazionale.

 

La serata finale è stata una vera e propria maratona musicale, di quasi quattro ore, ma tutti hanno convenuto che, davvero, non ci fosse assolutamente nulla da tagliare. Gli ospiti sono stati molti e hanno impreziosito una serata, già di per sé, traboccante di talento. Ad aprire e chiudere il concorso ci hanno pensato i Catchers, gruppo viterbese pieno di verve. Direttamente dalla trasmissione ''Ti lascio una canzone'' (Rai 1) sono arrivati Alessandro Pirolli e Maurizio Lipoli, che hanno davvero fatto spettacolo.

 

Dario Guidi e la sua arpa, dal Mini Festival a X-Factor, hanno incantato il pubblico. Davide Valeri ha messo bene in evidenza le sue doti cantautorali di livello superiore. Giorgia Saponaro, giovanissima, ha fatto intravedere un talento sconfinato. Il duo di presentatori formato dai giovani Giulia Anesini (cantante) e Stefano Fapperdue (alias mago Stefanclod) ormai è rodato e piacevolissimo.

 

Come sempre, c’è stato anche spazio per la solidarietà, con l’intervento di Domenico Arruzzolo, Presidente di ''Viterbo con Amore'', che ha parlato degli obiettivi della lotteria del 2015. I complimenti del Comune di Viterbo sono arrivati dalla consigliera Daniela Bizzarri. Da parte dell’Associazione Omniarts – presente sul palco nelle persone di Pierluigi Alberti, Maria Antonietta Orlandi e Paolo Moricoli – un particolare ringraziamento va a Roberto Anesini che, come di consueto, ha curato la parte tecnica del concorso e ad Antonello Giovanni Budano (leader dei Costa Volpara), ormai sempre più a suo agio nel ruolo di ''angelo custode'' dei concorrenti; un bravo per le foto a Fabio Tassi.

 

Ringraziamo di cuore, inoltre, gli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione: Ceramica Flaminia, Gruppo Servizi Ambientali, Veteres, P.S.A., Siderplast, Pizzeria “Il Monastero” e Ristorante “La Commenda”.

 

Per quest’anno è tutto salvo sorprese che sveleremo al momento opportuno!




Facebook Twitter Rss