ANNO 20 n° 84
Viterbese, festa totale col Civitavecchia
Il successo nel derby suggella la vittoria in campionato 2-1: Camilli osannato
04/05/2014 - 21:03

di Domenico Savino

VITERBESE CASTRENSE - CIVITAVECCHIA 2-1

VITERBESE CASTRENSE (4-4-2) Boccolini; Kacka, Fapperdue, Marini, Toto (dal 24’ s.t. Ghezzi); Gubinelli, Marinelli, Giannone, Giurato (dal 29’ s.t. Ravoni); Cerone (dal 1’ s.t. Pacenza), Vegnaduzzo A DISPOSIZIONE Coretti, Dalmazzi, Cirina, Federici ALLENATORE Gregori

CIVITAVECCHIA (4-4-2) Paracucchi; Elisei, Panunzi, Parla, Sacripanti; Iezzi, Callini (dal 23’ s.t. Di Marco), Travaglione, Berardozzi (dal 32’ s.t. Loi); Romagnoli (dal 4’ s.t. Paolini), Pascucci A DISPOSIZIONE Baroncini, Mariani, Pucci, Feuli ALLENATORE Castagnari

ARBITRO Angiolari di Ostia Lido (Raganelli e Noce)

RETI nel p.t. al 13’ Iezzi (C), al 45’ Gubinelli; nel s.t. al 13’ Pacenza (V)

NOTE giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori mille circa. Il capitano Fabio Fapperdue ha ricevuto una targa per festeggiare le cento presenza in gialloblu. La squadra ha deposto un mazzo di fiori per onorare la memoria di Giosuel tifoso scomparso lo scorso anno. Ammoniti Pacenza per la Viterbese Loi per il Civitavecchia Angoli 3-5 per il Civitavecchia Recupero 1 + 3

VITERBO – Festa totale, festa completa. Balla tutto il Rocchi per celebrare la vittoria del campionato della Viterbese. Il suggello è il successo nel derby contro il Civitavecchia. Gubinelli e Polani ribaltano l’iniziale vantaggio tirrenico di Iezzi. La gara ha poco da dire, lo spettacolo è sugli spalti tra cori di giubilo e coreografie, un tappeto di giallo e blu che accompagna la squadra. L’atmosfera è quella della festa prolungamento ideale di quanto sduccesso giovedì sera per le vie della città. Piero Camilli viene accolto dagli applausi del pubblico quando prende posto in tribuna centrale. Il Comandante è visibilmente commosso I giocatori entrano in campo con un maglia gialla su cui c’è scritto “Primi Da sempre”. La partita sembra passare in secondo piano. Il lungo pre gara prende il sopravvento: visi emozionati, smartphone che scattano foto in continuazione e per immortalare il momento. Il sindaco Michelini premia il presidente Vincenzo Camilli con una targa. In campo ci sono i anche i figli dei giocatori anche loro rigorosamente in gialloblu. Si inizia con qualche minuto di ritardo.

Gregori passa al 4-4-2: spazio a chi ne ha avuto meno. In panchina Federici e Cirina, in tribuna Polani, Pero Nullo e Faenzi (squalificato); Marini e Cerone (che si piazza tra le linee) ritrovano un posto tra i titolari al pari dell’under Giurato. Gubinelli e Giurato si cambiano spesso la fascia di competenza. E’ speculare l’atteggiamento del Civitavecchia che è già salvo. Castagnari punta sugli uomini che gli offrono le maggiori garanzie: Travaglione dirige le operazioni in mezzo al campo, Panunzi e Parla sono i guardiani della difesa, Iezzi scorazza sulla destra, Romagnoli e Pascucci fanno i riferimenti offensivi con quest’ultimo che ogni tanto si abbassa sulla linea dei centrocampisti passando ad una mediana a cinque. Ritmo bassissimo: ha più voglia il Civitavecchia che copre meglio il campo e si fa vedere in attacco. La Viterbese ha ancora negli occhi i giorni della festa e ha un approccio molle alla gara. 

Da un’iniziativa di Iezzi nasce il vantaggio dei tirrenici: l’esterno si incunea nella difesa gialloblu e calcia due volte: Boccolini prima para poi si fa impallinare (13’). La reazione della Viterbese è firmata Cerone che prova un pallonetto che avrebbe meritato miglior fortuna. Il pareggio è una meraviglia: Giannone pennella un lancio con il contagiri che Gubinelli in sforbiciata mette in rete (45’).

Nella ripresa entra Pacenza per Cerone e subito si rende pericoloso sprecando una buona occasione da pochi passi. Ma il vantaggio è nell’aria: la Viterbese si muove meglio, dimostra di avere più voglia. Giannone prende in mano il centrocampo e smista palloni sulle fasce: il raddoppio è a firma di Pacenza, il giusto premio ad un giocatore che ogni qualvolta viene chiamato in causa risponde presente. La girandola dei cambi chiude definitivamente.

Trentatreesima giornata 04/05/2014

Fonte Nuova - Caninese                  
5-0
Fregene - Cerveteri 3-1
Grifone Monteverde - Futbolclub 4-1
Ladispoli - Rieti 1-1
Montecelio - Città di Monterotondo 2-2
Montefiascone - Nuova Sorianese 0-0
Monterotondo Calcio - Villanova 6-2
Real Montrosi - Empolitana Giovenzano       
2-3
Viterbese Castrense - Civitavecchia 2-1

Classifica dopo la 33° giornata

Viterbese                         79
Rieti 68
Nuova Sorianese 58
Villanova 53
Ladispoli 53
Grifone Monteverde 49
Futbolclub 45
Fregene 44
Montecelio 43
Civitavecchia 42
Fonte Nuova 40
Montefiascone 39
Monterosi 39
Empolitana 32
Città di Monterotondo 31
Cerveteri 31
Monterotondo Calcio 30
Caninese 28

Civitavecchia penalizzato di cinque punti

Prossimo turno 11/05/2014

Città di Monterotondo - Real Monterosi

Caninese - Monterotondo Calcio

Cerveteri - Montefiascone

Civitavecchia - Ladispoli

Empolitana Giovenzano - Grifone Monteverde

Futbolclub - Fonte Nuova

Nuova Sorianese - Montecelio

Rieti - Fregene

Villanova - Viterbese Castrense




Facebook Twitter Rss