ANNO 20 n° 321
Atletica: record nel giavellotto per Schertel
La misura di 51,23 va ai campionati italiani e canncella il primato di Diego Centi

Si è svolto a Viterbo mercoledi 19 giugno il tradizionale Trofeo “Enrico Laureti”, manifestazione di atletica su pista, con la disputa del consueto 3000m. in pista, in ricordo dell’allenatore ed animatore sportivo del Cus Viterbo, ed anche del Trofeo interregionale di Salto e Lanci. Numerose le presenze importanti, soprattutto dei lanciatori, che continuano a preferire le pedane viterbesi, dove ottengono spesso grandi prestazioni tecniche, come nel caso dell’aviere reatino dell’Aeronautica Falloni che nel Martello sfiora la linea dei 70m.

Buone prestazioni vengono anche da numerosi atleti della Zona Olimpica e dell’Alto Lazio Colavene, che continuano in piena stagione agonistica, a dare dimostrazione di sensibili progressi, frutto del lavoro continuo ed appassionato insieme ai loro allenatori. Per La Zona Olimpica le cose migliori vengono dall’eclettico Ludwig Schertel, che messo da parte momentaneamente l’Alto (specialità nella quale ha ottenuto già la misura di 1,88), si prende il lusso di cancellare il record cadetti nel Giavellotto a Diego Centi datato 2002, lanciando nella gara viterbese a 51,23; la misura realizzata gli vale abbondantemente anche come minimo di partecipazione per i campionati Italiani che si svolgeranno in autunno.

Torna a volare Valeria Carvetti che dopo un breve periodo di appannamento tecnico nella specialità, realizza nell’Alto l’ottima misura di 1,59, Elisabetta Luchetti si riconferma abbondantemente sopra la linea dei 44m. nel Martello (capolista nazionale 2013 con quasi 48m.) e Roberta Infelli con 1,90 nell’Asta.

Da segnalare l’ottima prestazione ottenuta dalla giovanissima Martina Turco dell’Alto Lazio che realizza in gara il nuovo personale e nuovo record provinciale ed anche minimo di partecipazione per i Campionati Italiani Cadetti con la misura di 2,80. Per gli assoluti dell’Alto Lazio da segnalare l’ennesima sfida di Eleonora Schertel con l’1,76 dell’Alto che le consentirebbe la partecipazione ai Mondiali di Donetsk del 10/14 luglio. L’atleta superata la misura di 1,70 va decisa all’assalto dell’asticella alla quota del minimo, mostrando nei primi 2 tentativi una certa incertezza ma sfiorando di poco la misura nel terzo. Nella gara dei 3000m. valida per il memorial Laureti vince il Master dell’Alto Lazio Giulio Arsenti con il tempo di 9’28”3, Marinelli Francesco è 5°, Riccardo Egizi 6° e Davide Castellana è 11°.




Facebook Twitter Rss