ANNO 20 n° 263
Foto precedente
Foto successiva
I forconi viterbesi bloccano Orte
Trenta trattori e trecento persone stanno manifestando all'altezza del casello A1

ORTE - La protesta dilaga nella Tuscia. I forconi viterbesi passano alle vie di fattie stanno bloccando la rotatoria che immette al caselo autostradake di Orte. Ci sono quartanta trattori e quasi 300 persone che ''protestano contro la politica fiscale del governo italiano dell'Europa'' dice uno dei manifestanti. Allevatori, agricoltori, commercianti, ma anche tanta gente comune che blocca la strada ogni 45 minuti. Si è già formata una lunga coda per arrivare al casello di Orte oltre un chilometro. Un'ora fa è stato i trattori hanno lasciato passare le auto, ma da pochi minuti il blocco è ripreso. E si andrà avanti per tutta la sera: ''Domani - assicurano i manifestanti - ci sarà il blocco vero. Ci teniamo a rassicurare tutti che la nostra è una protesta pacifica, apartitica che coinvolge tutte le categorie produttive massacrate dalla crisi. Vogliamo sottolineare che tanti cittadini nonostante le code ci hanno manifestato solidarietà''.

Le forze dell'ordine hanno autorizzato la manifestazione: infatti consentono ai forconi di bloccare la strada per cinquanta minuti, poi per un'ora e mezza devono sbloccare la strada e consentire il deflisso delle auto. A testimonianza del fatto che la protesta non ha alcun colore politico o sindacale, l'unica bandiera visibile è quella tricolore. Lo striscione srotolato recita: ''Gli italiani non si arrendono''.




Facebook Twitter Rss