ANNO 19 n° 321
Cresce l'attesa per il Trasporto
Dalle prime ore del mattino gruppi di ragazzi già posizionati nelle piazze principali
03/09/2012 - 10:40

VITERBO – (A.P) La pioggia non ha fermato i fedeli di Santa Rosa. Pazienti, organizzati con quotidiani, cruciverba e carte per passare il tempo, i viterbesi, già da ieri sera, aspettano il passaggio della Macchina di Santa Rosa assiepati lungo le strade, pronti all'incontro con la santa e con i facchini che ogni anno la portano in trionfo. Sono anziani e bambini, ragazzi e genitori. Generazioni che con il passare degli anni hanno tramandato questa magnifica tradizione ai figli e ai nipoti e che caratterizza la fede di ogni singolo viterbese.

La notte, invece, ha visto protagonisti come al solito i ragazzi di piazza Fontana Grande. Al gruppetto che ormai da più di 24 ore si trova là, dove la Macchina farà la sua prima fermata, da ieri sera se ne è aggiunto un altro formato da una ventina di persone (numero destinato a crescere) che, dandosi il turno, si è accaparrato ottimi posti per poter ammirare il Trasporto.

Piazza del Comune non è da meno: con tanto di ombrelli e teli mare, i giovani viterbesi si sono organizzati al meglio con lettori mp3, carte da gioco, pranzi al sacco e tante chiacchiere. Una tradizione che ogni 3 settembre raccoglie l’intera città lungo le vie del percorso. La testimonianza che questa tradizione continua a infiammare i cuori dei viterbesi che ogni anno attendono questa speciale giornata per vedere sfilare la Macchina, i facchini e rendere onore alla piccola santa.

 

 

Facebook Twitter Rss