ANNO 19 n° 321
Poppea ''bagna'' la Fiera, come da tradizione
Pochi affari per gli ambulanti arrivati a Viterbo
04/09/2012 - 17:18

VITERBO - Non è stata una fiera di Santa Rosa particolarmente fortunata quella che ogni anno si tiene con la festività della patrona viterbese. Non si sono viste le migliaia di visitatori attesi tra le numerose bancarelle allestite nel centro storico: colpa della pioggia caduta fitta e senza tregua per tutta la giornata. Palpabile la delusione sui volti degli ambulanti che nel primo pomeriggio hanno ritirato le loro merci con un certo anticipo. E se gli ambulanti sono rimasti delusi lo stesso non si può dire per i venditori di ombrelli che, già dalle prime ore del mattino, visto il tempo, hanno allestito i banchetti. Per loro grandi affari.

Già al mattino gli ambulanti sono arrivati in città per sistemare le proprie bancarelle. Anche quest’anno la scelta è varia: l’immancabile porchetta, utensili per la cucina, abbigliamento, piante e animali.

Qualche viterbese, nonostante il maltempo, non ha rinunciato alla tradizionale passeggiata del 4 settembre e, ovviamente, in tanti si sono ritrovati sotto la Fiore del Cielo e all’interno della basilica per assistere alla messa del vescovo Lino Fumagalli. Alla celebrazione, che si svolge ogni anno per ringraziare Santa Rosa il giorno dopo il trasporto della Macchina, erano presenti il presidente del Sodalizio dei facchini di Santa Rosa Massimo Mecarini, il capofacchino Sandro Rossi, le autorità e ovviamente, gli eroi del trasporto: i facchini.

Facebook Twitter Rss